Mobilità e ricongiungimento al coniuge: spettano 6 punti nel suo comune di residenza a prescindere dalla residenza del docente

Alessandra – Sono una docente immessa in ruolo in fase C con Legge 107/2015, provincia X dove risiedo.  Nella procedura di mobilità, alla voce “esigenze di famiglia”, leggo “comune di ricongiungimento per il trasferimento (lettera A)”. Ho letto la normativa, ma non mi è chiaro se ho diritto a selezionare questa voce, con riferimento a mio marito (che risiede con me nel comune Y, da più di 10 anni), oppure se in questo caso il concetto di “ricongiungimento” non si applica. Grazie in anticipo per la risposta

Giovanna Onnis – Gentilissima Alessandra,

sicuramente puoi usufruire del punteggio di ricongiungimento nel comune di residenza di tuo marito.

La tua residenza non è determinante ai fini del ricongiungimento, nel senso che puoi avere residenza nello stesso comune o anche in comune diverso rispetto a quello di tuo marito, ma è su quest’ultimo che ti spettano i 6 punti aggiuntivi.

Puoi, quindi, compilare tranquillamente la parte del modulo dove, in relazione alle esigenze di famiglia, puoi inserire il comune di ricongiungimento al coniuge

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads