Punteggio ricongiungimento al coniuge: la residenza nel comune deve essere da almeno 3 mesi rispetto a data pubblicazione O.M.

Giuseppe – Gentile redazione, mia moglie ha trasferito la residenza nel mio comune di residenza il 10/02/2016, ove già risiedevo con i miei tre bimbi di 2, 10 e 12 anni. Posso chiedere il ricongiungimento al coniuge o solo ai figli o a mia madre? Per il punteggio è indifferente a chi chiedo il ricongiungimento?  Grazie per la celere risposta

Giovanna Onnis  –  Gentilissimo Giuseppe,

come docente coniugato, nella domanda di trasferimento,  puoi chiedere ricongiungimento solo a tua moglie e non ai figli o ai genitori.

In base alla tabella di valutazione allegata al CCNI, infatti,  sono previsti 6 punti aggiuntivi per ricongiungimento “ al coniuge ovvero, nel caso di docenti senza coniuge o separati giudizialmente o consensualmente con atto omologato dal tribunale, per ricongiungimento ai genitori o ai figli”

Il punteggio aggiuntivo di 6 punti ti spetta, quindi, per il comune di residenza di tua moglie, a condizione che lei, alla data di pubblicazione dell’Ordinanza ministeriale sulla mobilità (OM 241/2016), vi risieda effettivamente con iscrizione anagrafica da almeno tre mesi.

Purtroppo non hai i requisiti necessari perché dal 10/02/2016 (data di cambio residenza di tua moglie)  al 8/04/2016 (data pubblicazione OM) non sono trascorsi i 3 mesi necessari per usufruire del punteggio di ricongiungimento

Posted on by nella categoria Varie
Versione stampabile
ads ads