Supplenze: limite dei 36 mesi non si applica a supplenze temporanee. Chiarimento su posto al 30 giugno

Michele – Gentilissimi,vorrei un chiarimento in merito al divieto oltre i 36 mesi supplenze nelle Scuole Statali). Se si sta sostituendo UN ALTRO DOCENTE, il contratto non rientra nel computo dei trentasei mesi.

Se – INVECE – la supplenza è su posto vacante e disponibile, allora il contratto rientra nel computo, a prescindere dal fatto che sia al 30 giugno o al 31 agosto. Ho capito bene?

risposta – esatto, hai capito bene. La norma della legge 107/2015 riguarda esclusivamente i posti vacanti e disponibili, siano essi assegnati al 31 agosto o al 30 giugno. Di solito le supplenze fino al 30 giugno sono in sostituzione di docente assente (ad es. in assegnazione provvisoria, aspettativa, mandato politico) ma negli anni scorsi è capitato che gli Uffici Scolastici abbiano assegnato al 30 giugno posti vacanti, per cui bisogna sempre controllare per bene la natura del posto che si occupa a tempo determinato, sia perchè non è corretto perdere la retribuzione estiva, sia perchè dal 1° settembre 2016 sarà importante per il conteggio dei 36 mesi.

Le supplenze temporanee sono escluse dal conteggio.

Supplenze per non più di 36 mesi su posti vacanti: si parte dal 1° settembre 2016

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads