Docente soprannumerario e domanda condizionata: prima preferenza su scuola di ex-titolarità e richiesta prioritaria per stessa tipologia di posto

Giovanna – Sono un’insegnante di sostegno che nel 2003/04 è stata  dichiarata perdente posto  nel comune X e poi trasferita d’ufficio nel comune Y su posto di sostegno. Per tre anni di seguito ho chiesto di tornare nella  sede di ex titolarità mettendo  nell’ordine di gradimento al primo  posto comune e al secondo posto sostegno. Il terzo anno (anno scolastico  2006/07 )sono stata trasferita su posto comune non essendoci la stessa  tipologia di posto e cioè sostegno.

Secondo il mio punto di vista dovrei  avere il punteggio della continuità poiché io ho chiesto solo il comune X  sede di ex titolarità, invece da quest’anno la scuola vuole togliermi  tale punteggio in quanto io ho richiesto come prima preferenza posto  comune e non sostegno, quindi la mia domanda viene considerata come  domanda volontaria perdendo la continuità e di conseguenza il punteggio  aggiuntivo. Cosa devo fare? Se possibile vorrei avere una risposta,vi  ringrazio anticipatamente

Giovanna Onnis – Gentilissima Giovanna,

la segreteria della tua scuola ha ragione. Il tuo trasferimento risulta a domanda volontaria e non condizionata.

Per condizionare la domanda, infatti, oltre ad inserire come prima preferenza la scuola di ex-titolarità, come hai fatto, avresti dovuto chiedere prioritariamente sostegno e non posto comune.

La tua richiesta prioritaria su posto comune deve essere considerata, quindi, volontaria ed essendo stata soddisfatta hai perso tutto il punteggio di continuità maturato anche se sei rientrata come titolare nella scuola di precedente titolarità, ma,  per tua scelta, su tipologia diversa di posto.

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads