Docente assunto in fase A e doppia domanda di mobilità: partecipa alla fase A provinciale e alla fase D interprovinciale

Marinella – Sono una docente neoassunta in fase A e vorrei tentare di produrre domanda di trasferimento in fase D. Devo necessariamente esprimere 100 ambiti e 100 province? Nel caso la mia richiesta non venga soddisfatta posso tornare nella provincia dove ho appena ottenuto la sede? Grazie per l’aiuto e le faccio i complimenti per la vostra disponibilità e precisione nel rispondere alle domande di tutti.

Giovanna Onnis – Gentilissima Marinella,

come docente immesso in ruolo nella fase A puoi presentare anche domanda di mobilità interprovinciale nella fase D e questa domanda sarà esclusivamente volontaria.

Non sarai, quindi, obbligata ad esprimere preferenze per 100 ambiti e 100 province, ma essendo la tua richiesta volontaria, potrai esprimere anche una sola preferenza per un unico ambito territoriale.

Non potrai essere trasferita d’ufficio nella fase D, per cui se non verrai soddisfatta nelle preferenze espresse non otterrai il trasferimento interprovinciale e avrai come sede definitiva la scuola in cui hai avuto l’assegnazione nella fase A dei movimenti, quindi nella provincia di immissione in ruolo

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads