Docente neo-immesso su materia può chiedere, se in possesso della specializzazione, sede definitiva anche sul sostegno

R.G. – Sono un docente neoassunto a.s. 2015/16 nella classe A019, in possesso di specializzazione sul sostegno. Sto completando la domanda di mobilità (fase C) ma ho un dubbio; essendo una domanda di trasferimento e non di cattedra, che significa: Tipo posto da considerare per il trasferimento (Posto speciale o di sostegno). Se scelgo 1°posto sosegno-2°posto comune cosa significa?  Forse significa che il sistema mi collocherà nell’ambito più vicino (secondo le mie scelte) prima sul sostegno e/o sul diritto? Cosa prevale, la scelta dell’ambito o del sostegno?

Inoltre, se è una domanda di trasferimento e non di cattedra (specifico che ancora devo terminare l’anno di prova) significa che sarò utilizzato sul sostegno o cambia proprio il mio ruolo che, per il futuro, sarà sul sostegno e no sulla A019? Purtroppo non ci sono criteri chiari e non è giusto fare scelte così importanti in queste condizioni. Grazie in anticipo

Giovanna Onnis – Gentilissimo R.G.,

come docente specializzato sul sostegno, anche se immesso in ruolo su materia,  potrai chiedere l’assegnazione della sede definitiva anche sul  sostegno pur non avendo ancora superato l’anno di prova (art.9 comma 15 dell’OM 241/2016) e potrai indicare nella domanda l’ordine di priorità tra posto comune e posto di sostegno.

La tua domanda verrà valutata in base all’ordine da te indicato.

Se, come indichi, scegli sostegno come prima opzione e posto comune come seconda, per ogni preferenza espressa  (ambito) si valuterà prima la disponibilità di posti sul sostegno e dopo su posto comune e in mancanza di disponibilità in ambedue le tipologie di posto si passerà  alla successiva preferenza

Chiaramente il trasferimento sul sostegno determinerà  la modifica della tua titolarità e sarai vincolato per un quinquennio su questa tipologia di posto

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads