Vincolo quinquennale sul sostegno: non ricomincia in seguito a trasferimento interprovinciale

Pietro – Mi rivolgo alla vostra redazione per fugare completamente un dubbio prima della scadenza del termine per la presentazione della domanda di mobilità interprovinciale. Insegno come docente di sostegno nella scuola secondaria di II grado. Avendo ormai superato il vincolo quinquennale relativo al sostegno,  quest’anno, nella domanda di mobilità provinciale, ho chiesto di transitare su disciplina per le classi nelle quali sono abilitata (A052, A051, A050), tralasciando di chiedere il sostegno per avere più possibilità di tornare su disciplina.

Ora, in fase di domanda interprovinciale, mi sono resa conto che chiedere anche il sostegno potrebbe  essere importante al fine di ottenere il trasferimento nella mia provincia di residenza. Il quesito che pongo è il seguente: qualora io dovessi ottenere, in fase provinciale, il trasferimento o il passaggio da sostegno a disciplina in una delle classi in cui sono abilitata, e poi, in un secondo momento (con la mobilità interprovinciale), riuscissi a rientrare nella mia provincia di residenza su posto di sostegno, correrei il rischio del rinnovo del vincolo quinquennale sul sostegno, oppure le due domande, provinciale ed interprovinciale, come negli anni passati, si possono considerare contestuali  e, dunque, il risultato interprovinciale annullerebbe quello ottenuto a livello provinciale? Certamente il vincolo quinquennale su sostegno si sarebbe rinnovato se io già l’anno scorso avessi ottenuto il ‘transito’ da sostegno a disciplina, mentre quest’anno io concorro al trasferimento interprovinciale (su disciplina e su sostegno) partendo dalla posizione di docente dell’organico di sostegno. Persone competenti del sindacato e dell’USP mi hanno fornito rassicurazioni in tal senso; ora mi rivolgo a voi per avere conferma su questo, dato che voglio scongiurare in maniera assoluta il rischio del rinnovo del vincolo quinquennale sul sostegno. Confido nella vostra professionalità e disponibilità. Grazie

Giovanna Onnis – Gentilissimo Pietro,

anche OrizzonteScuola ti rassicura e conferma quanto ti è stato detto dal sindacato e dall’USP.

Il trasferimento interprovinciale annulla il movimento provinciale già disposto, per cui l’annullamento determina il tuo movimento in altra provincia direttamente dall’organico di sostegno in cui sei titolare.

Non c’è stata, quindi, una modifica di titolarità da sostegno a materia nell’attuale provincia, modifica che avrebbe determinato, in seguito al movimento interprovinciale, un nuovo vincolo quinquennale nella nuova provincia di titolarità.

Il trasferimento interprovinciale sempre sul sostegno, quindi, non determina un nuovo vincolo quinquennale, ma sarà per te il sesto anno sul sostegno con vincolo superato.

Se il tuo movimento sul sostegno fosse, invece, un passaggio di ruolo allora il conteggio del quinquennio ripartirebbe

Posted on by nella categoria Mobilità, Sostegno
Versione stampabile
ads ads