Graduatoria d’istituto ATA: la valutazione per l’inclusione nella graduatoria di merito

Sabrina – Collaboratrice scolastica che ha superato la prove selettiva del concorso per mobilita professionale per profilo superiore ma non ha Avuto accesso alla formazione, inclusa negli elenchi provinciali, ha diritto al riconoscimento di 12 punti per inclusione graduatoria di merito? Graziedi Giovanni Calandrino – Gentilissima Sabrina, innanzitutto chiariamo che il punteggio previsto “per l’inclusione nella graduatoria di merito di concorsi per esami per l’accesso al ruolo di livello superiore a quello di appartenenza”, previsto dal CCNI mobilità 2016/2017, è attribuito per l’inclusione nella graduatoria di merito dei concorsi a posti, nella scuola statale, di personale ATA di livello o area superiore, sia ordinari che riservati per esami o per esami e titoli. Il punteggio è attribuito anche al personale incluso nelle graduatorie per la mobilità professionale in profilo professionale superiore rispetto a quello di attuale appartenenza di cui all’art. 9 del CCNI 3 dicembre 2009.

Pertanto a parere dello scrivente, il punteggio può essere attribuito al solo personale collocato nella graduatoria provinciale definitiva, resa pubblica con decreto del Direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale, o del dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale.

Infatti il personale utilmente collocato nella suddetta graduatoria consegue la mobilità professionale in ragione dei posti annualmente autorizzati per la stipula dei contratti di lavoro a tempo indeterminato in ciascuna provincia e per ciascun profilo professionale.

Posted on by nella categoria Ata
Versione stampabile
ads ads