Domanda di mobilità docente DOS: risulta annullata su IOL per i docenti confermati come titolari nella scuola di servizio, ma è sempre valida

Paola – Sono un’insegnante di sostegno che lavora in una scuola superiore, quest’anno assolto il quinquennio obbligatorio ho fatto domanda su posto comune nella classe A346. Prima della domanda di mobilità, noi insegnanti di sostegno siamo stati invitati a compilare una domanda di titolarità per il sostegno. Io, sapendo che a breve sarebbe uscita l’ordinanza della mobilità e, avendo intenzione di passare sulla disciplina,  ho chiesto in Provveditorato come dovevo comportarmi; a fugare tutti i dubbi è arrivata una mail dell’ufficio scolastico provinciale a scuola, in cui si chiariva che una cosa non precludeva l’altra. Oggi invece ho constatato che la mia domanda di mobilità per posto comune è stata eliminata. Ho controllato su istanze online ed effettivamente risulta che la domanda è stata annullata dall’istituzione scolastica o dall’Ufficio scolastico provinciale. Stessa cosa è accaduta ad un’altra mia collega di sostegno che, come me ha chiesto il passaggio sulla materia. Abbiamo chiamato l’Ufficio Scolastico Provinciale , non ne sapevano nulla, hanno poi verificato e ci hanno detto di non preoccuparci. Noi ci preoccupiamo. La nostre  domande risultano annullate. Cosa possiamo fare?

Giovanna Onnis – Gentilissima Paola,

ribadisco la risposta che ti ha fornito l’USP, in quanto non devi preoccuparti, la tua situazione è comune a quella di tutti i docenti DOS che hanno chiesto conferma per la titolarità nella scuola di attuale servizio e contemporaneamente hanno presentato domanda di trasferimento.

L’annullamento della domanda di mobilità presentata è, infatti, un atto dovuto in seguito all’attribuzione della titolarità nella scuola in cui hai chiesto conferma.

L’annullamento della domanda non determina, quindi, la sua definitiva eliminazione, ma, essendo cambiato il tuo stato giuridico, da titolare DOS e quindi in provincia a titolare su scuola, la tua domanda deve essere rettificata con la nuova titolarità. Quindi gli uffici scolastici  procedono alla rettifica necessaria previo annullamento della domanda presentata per poi inserirla di nuovo a sistema.

Non ti devi quindi preoccupare, la tua domanda è valida e come tale sarà presa in considerazione e ti arriverà presto  (se nel frattempo non ti è già arrivata) la conferma mediante la ricezione via mail e su Istanze online della notifica di convalida della domanda con relativo punteggio e preferenze espresse

Posted on by nella categoria Mobilità, Sostegno
Versione stampabile
ads ads