Progressione stipendiale dal 1994 ad oggi

Lidia – chi scrive è una docente di attività motoria, passata di ruolo sul sostegno nella scuola media, il 14 gennaio1994 (decorrenza giuridica 01-09-1993). Prima dell’immissione in ruolo, ho insegnato Educazione Fisica per tre anni (a.s.1990/1993) in un istituto superiore parificato e legalmente riconosciuto. Il sindacato dell’epoca mi fece produrre tutte le domande “di rito” tranne quella di ricostruzione economica e di carriera perché mi disse che il servizio prestato non sarebbe stato riconosciuto, è giusto? Si può ancora confermare questo, oggi? Se così stanno le cose, allo stato attuale, ho una posizione lavorativa da valutare, in gradoni o classi stipendiali, dal giorno dell’immissione in ruolo. Mi puoi dire gentilmente se i miei scatti sono corretti, sino ad ora riconosciuti?-Il primo (cl.03) è avvenuto il: 01-01-1997; -Il secondo (cl.09) a:  luglio 2003 e qui perché non prima e cioè il 01-01-2003? -Il terzo (cl.15) il: 01-01-2009; Il quarto (cl.21), ho dovuto richiederlo io, due mesi fa circa e mi è stato riconosciuto dal tesoro a partire dal 01-01-2016 è corretto questo?Ma perché un dipendente dello stato deve provvedere da solo a regolarizzare le sue posizioni? Non dovrebbe essere in automatico e in modo corretto a scattare il gradone? Quindi è giusto il calcolo fatto nei miei confronti con scadenza 2022, per il prossimo scatto cl.28?  Inoltre ti preciso che a dicembre 2010 la scadenza per la cl.21 era dicembre 2014, passata a maggio 2013, a dicembre 2015 e di nuovo a gennaio 2014, a dicembre 2016. Ora per vedere recuperato un anno ho fatto domanda al tesoro e mi è stata riconosciuta la scadenza dicembre 2015 ma non è che mi spettava per dicembre 2014 ( e quindi da: 01-01-2015) se l’avessi specificato? E poi un’altra cosa la retribuzione professionale docenti ferma ad euro 164 dal febbraio 2008, mentre per altri colleghi con la cl. 15, essa è immediatamente scattata ad euro 202. Perché? Per farmi capire tutto, mi puoi illuminare, per piacere, in modo competente come fai sempre? E se tu mi dicessi anche, in termini economici gli arretrati per passare alla classe 21, te ne sarei grata. Tuttavia, nel 2022, avrò 29 anni di servizio, non perdo ancora due anni di anzianità retributiva per la fascia successiva (la cl. 21 va da 21 anni a 27)? Ti ringrazio moltissimo per la risposta che vorrai darmi, resto in attesa. Cordialmente, Lidia.

FP – Gentile Lidia,

fin da subito le segnalo che per darle delle certezze sulla correttezza della sua progressione stipendiale dal 1994 ad oggi, è necessario confrontare il primo decreto di ricostruzione di carriera con i successivi passaggi e relativi
cedolini.

Premesso questo, le posso dire che attualmente la sua fascia stipendiale in godimento – dal 1/1/2016 – è corretto ovvero classe 21/27. La suddetta indicazione tiene conto del blocco dell’anno 2013: il D.P.R. n. 122 del 4/09/2013, pubblicato sulla G.U. del 25/10/2013 – serie generale n. 251, ha prorogato il mancato riconoscimento ai fini della carriera del servizio reso nel corso dell’anno 2013.In sostanza la sua progressione stipendiale, attualmente è in ritardo rispetto alla sua carriera “naturale” di 1 anno.

Per opportuna conoscenza (e capirà il motivo per il quale le scadenze sui cedolini hanno subito continue variazioni), le illustro brevemente i mutamenti in materia di scatti, che si sono susseguito negli ultimi anni: – la L. 122/2010 ha bloccato la progressione della carriera del personale della scuola per il triennio 2010/2012, pertanto il  servizio reso in questi anni non è (era) utile ai fini della progressione della carriera; – il D.I. n. 3 del 14/01/2011, ha recuperato l’utilità del servizio prestato nel 2010 e ha previsto, in caso di economie, la possibilità di recuperare gli anni 2011 e 2012; – l’accordo tra le OO.SS. e l’Aran del 13/03/2013 ha  consentito il recupero del 2011, attraverso le economie accertate; – il D.P.R. n. 122 del 4/09/2013, pubblicato sulla G.U. del 25/10/2013 – serie
generale n. 251, ha prorogato il mancato riconoscimento ai fini della carriera del servizio reso nel corso dell’anno 2013.  – il CCNL 7/8/2014 ha di fatto sbloccato e reso valido ai fini della progressione economica stipendiale, l’anno 2012.

Per quanto concerne la RPD di seguito le evidenzio le fasce di anzianità e relativi importi  in vigore dal 1/1/2006:
– fascia 0/14 anni – € 164,00;
– fascia 15/27 anni – € 202,00;
– fascia da 28 anni – € 257,50.

 

Posted on by nella categoria Stipendio
Versione stampabile
ads ads