Docente ne-immesso e trasferito d’ufficio per il 2016/17: può chiedere utilizzazione e contemporaneamente AP se ha i requisiti

Angela – Sono una docente di scuola secondaria di primo grado, sono stata assunta in ruolo il 1/09/2015 nella fase A e lo scorso 15 giugno ho sostenuto il colloquio per la conferma in ruolo. Pur avendo presentato, come previsto, regolare domanda di mobilità non ho visto accontentare nessuna delle mie richieste e dunque mi è stata assegnata d’ufficio una sede fuori dal mio comune di residenza. Ovviamente vorrei fare domanda di utilizzazione o di assegnazione per ricongiungermi al mio bambino di quasi 4 anni e dunque chiedo consigli su come muovermi e su quale sia il percorso che debba intraprendere. Molte grazie per l’attenzione, buon lavoro.

Giovanna Onnis – Gentilissima Angela,

tra i requisiti che consentono di chiedere utilizzazione per il prossimo anno scolastico, come indicati nel dettaglio da OrizzonteScuola, ed esplicitamente previsti nell’art. 2 dell’ipotesi di CCNI 2016/17 avente come oggetto i “Docenti destinatari delle utilizzazioni”, vi è quello indicato nel comma 1, lettera f) che ti riguarda direttamente.

Possono chiedere, infatti, utilizzazione per il prossimo anno scolastico 2016/17 i docenti assunti a tempo indeterminato dal 1° settembre dell’anno scolastico precedente trasferiti d’ufficio su sede.

Potrai, quindi, chiedere utilizzazione e contemporaneamente potrai chiedere assegnazione provvisoria per ricongiungimento a figlio minore nel suo comune di residenza. Il figlio di età inferiore ai 6 anni ti consente di avere la precedenza nel movimento richiesto come prevede l’art.8 comma 1 parte IV) lettera  l) dell’ipotesi di CCNI

Posted on by nella categoria Assegnazioni/Utilizzazioni
Versione stampabile
ads ads