Assegnazione provvisoria: è il docente che sceglie se ricongiungersi al figlio o al coniuge

Rita – Salve, sono una neoassunta in fase C da GAE, vorrei ricorrere all’assegnazione provvisoria per il ricongiungimento alle figlie (16, 13 e 11 anni) residenti con me, mentre mio marito è residente in altro comune fuori regione (ma domiciliato presso il mio indirizzo). È possibile?
Paolo Pizzo – Gentilissima Rita,

è possibile.

A differenza infatti del trasferimento in cui il ricongiungimento è valido solo per il coniuge o, in assenza di coniuge o per chi è separato, per i figli o per i genitori, per l’assegnazione provvisoria è possibile richiedere il ricongiungimento, a scelta del docente, per il coniuge oppure per il figlio oppure per il genitore.

Ciò vuol dire che è il docente che sceglie.

Pertanto, potrai scegliere di ricongiungerti ai figli nella provincia in cui questi risiedono e potrai fruire della precedenza per il figlio inferiore ai 12 anni.

Posted on by nella categoria Assegnazioni/Utilizzazioni
Versione stampabile
ads ads