Assegnazione provvisoria e punteggio di continuità: si perde solo se si ottiene il movimento richiesto

Rosanna – Sono insegnante nella scuola primaria entrata in ruolo prima del 2014/15. Vorrei fare la domanda di assegnazione considerato che non ho ottenuto il trasferimento. Se faccio la domanda perdo la continuità, e questo accade anche se non ottengo il movimento desiderato. Grazie

Giovanna Onnis – Gentilissima Rosanna,

l’assegnazione provvisoria è un movimento annuale che determina l’interruzione della continuità e la perdita del punteggio maturato.

Fanno eccezione a questo solo i docenti trasferiti d’ufficio o a domanda condizionata nell’ottennio che hanno chiesto ogni anno il rientro nella scuola di precedente titolarità. Solo i docenti che rientrano in questa categoria, infatti, possono conservare il punteggio di continuità maturato anche in seguito ad una assegnazione provvisoria.

Ritengo doveroso chiarire, però, che il punteggio di continuità si perde soltanto se si ottiene il movimento richiesto, il solo fatto di presentare domanda senza però essere soddisfatti nella richiesta, non determina la perdita del punteggio

Posted on by nella categoria Assegnazioni/Utilizzazioni
Versione stampabile
ads ads