Assegnazione provvisoria: si può chiedere sommando spezzoni orari residui tra loro compatibili

Domenico – Si possono unire più spezzoni di ore residue per Assegnazione provvisoria? Il totale deve essere di 18 oppure può essere inferiore o superiore a 18?

Giovanna Onnis – Gentilissimo Domenico,

è sicuramente possibile chiedere l’assegnazione provvisoria unendo più spezzoni orario residui nell’ organico delle scuole per arrivare comunque all’orario di cattedra.

L’art.7 comma 12 dell’ipotesi di CCNI, infatti, stabilisce che “Le operazioni di assegnazione provvisoria possono essere effettuate sui posti dell’organico dell’autonomia e sui posti istituiti ai sensi dell’art. 1 comma 69 della legge 107/15, anche sommando, a richiesta degli interessati, spezzoni diversi compatibili

E’ possibile esprimere la disponibilità a lavorare su una cattedra costituita in tal modo anche con un orario superiore alle 18 ore, fino a un massimo di 24, ma sicuramente non è possibile ottenere l’assegnazione provvisoria se gli spezzoni “combinati” non permettono di raggiungere le necessarie 18 ore di cattedra.

Questo è possibile solo ai docenti in part time, per i quali lo stesso comma 12 prevede che “l’assegnazione provvisoria può essere effettuata su spezzoni corrispondenti al proprio orario di servizio e, a richiesta degli interessati, anche sommando spezzoni diversi compatibili”

Posted on by nella categoria Assegnazioni/Utilizzazioni
Versione stampabile
ads ads