Assegnazione provvisoria: scelta libera sul familiare (coniuge, figli o genitori) verso il quale ricongiungersi

Rita – Sono una docente di sostegno entrata di ruolo entro il 2014/15. Ho un dubbio: nell’assegnazione provvisoria (interprovinciale) che eventualmente potrò fare posso scegliere io a chi ricongiungermi? Io sono residente con i miei figli  ( 4 e 11 anni) in una provincia diversa da quella in cui risiede mio marito. Grazie.

Giovanna Onnis – Gentilissima Rita,

per l’assegnazione provvisoria puoi scegliere liberamente verso quale familiare chiedere ricongiungimento.

Contrariamente a quanto viene stabilito per il trasferimento per il quale il docente coniugato è obbligato a chiedere ricongiungimento al coniuge, per l’AP non esistono vincoli in tal senso.

A dimostrazione di questo,  mettendo a confronto quanto stabilito nella tabella di valutazione per il trasferimento e per l’AP,  potrai notare la differenza:

Per il trasferimento:

per ricongiungimento al coniuge ovvero, nel caso di docenti senza coniuge o separati giudizialmente o consensualmente con atto omologato dal tribunale, per ricongiungimento ai genitori o ai figli ………. punti 6

Per l’assegnazione provvisoria:

per ricongiungimento al coniuge o al convivente o per ricongiungimento ai figli minori o maggiorenni disabili in situazione di gravità( art. 3.- comma 3 – legge 104/92), o ai genitori di età superiore ai 65 anni (1)(2)(3) e ai minori o maggiorenni disabili in situazione di gravità ( art. 3.- comma 3 – legge 104/92) affidati …………. punti 6

Come puoi notare la differenza è sostanziale.

Nella domanda di assegnazione provvisoria, quindi,  puoi chiedere liberamente ricongiungimento ai figli nel loro comune e provincia di residenza oppure  ricongiungimento a tuo marito che risiede in comune e provincia diversi, la scelta dipende esclusivamente da te

Posted on by nella categoria Assegnazioni/Utilizzazioni
Versione stampabile
ads ads