Trasferimento da materia a sostegno per errore compilazione domanda: non è possibile fare ricorso

M.O. – Sono una docente di ruolo su posto normale, in possesso di specializzazione su sostegno ho partecipato alla mobilità docenti 2016/17 per richiedere trasferimento da posto normale a posto normale. Oggi, alla pubblicazione dei movimenti mi ritrovo trasferita su posto di sostegno anche se nella domanda al punto 37 – Il docente intende partecipare al trasferimento per posti di sostegno (*) 1° 2° – posti normali 1° 2°, risulta barrato 2° per posti di sostegno e 1° per posti normali, non ho inoltre barrato il punto 38 (vincolo quinquennale) proprio perché non intendevo essere trasferita su posti di sostegno. Visto che ora risulto trasferita da posto normale a sostegno (contro la mia volontà) che cosa posso fare? E’ ancora possibile fare ricorso? Grazie

Giovanna Onnis – Gentilissima M.O.,

mi dispiace comunicarti che non sei stata trasferita sul sostegno contro la tua volontà, ma sei tu ad aver commesso un errore nella compilazione della domanda.

Per chiedere solo posti normali avresti dovuto compilare diversamente la casella 37 e precisamente non avresti dovuto inserire nessuna opzione per posti di sostegno , ma solo  l’opzione 1° per posti normali.

Con l’indicazione dell’opzione 2° per posti di sostegno hai, infatti, chiesto anche posti di sostegno con priorità, però, per posto normale.

In base a queste tue indicazioni per ogni preferenza espressa è stata valutata la disponibilità prima per posto normale e dopo per posto di sostegno e solo in assenza di disponibilità è stata  valutata la preferenza  successiva.

Se, per esempio,  nella terza preferenza  c’era disponibilità di una cattedra sul sostegno, sei stata soddisfatta nella richiesta anche se in una delle preferenze successive vi era disponibilità di cattedra su posto normale.

L’errore che hai commesso , quindi, non ti consente di presentare ricorso in quanto sei stata soddisfatta nella richiesta

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads