Anno di prova in seguito a passaggio di ruolo: non è a discrezione del Dirigente scolastico, ma obbligatorio

Roberta – A luglio ho ottenuto il passaggio di ruolo dalla scuola secondaria di primo grado a quella secondaria di secondo grado. Dall’anno scolastico prossimo infatti insegnerò in un liceo. Ero stata immessa in ruolo nel 2006 in seguito a concorso a cattedre ed in quell’anno avevo svolto l’anno di prova con crediti e discussione di tesina finale. Dovrò sostenere un ulteriore anno di prova in seguito al passaggio di ruolo? E’ obbligatorio oppure a discrezione del DS? Grazie per l’aiuto!

Giovanna Onnis – Gentilissima Roberta,

lo svolgimento dell’anno di prova in seguito a passaggio di ruolo non è a discrezione del Dirigente scolastico, ma è obbligatorio in quanto stabilito dalla normativa.

Il recente DM 850/2015 stabilisce, infatti, nell’art.2, che sono tenuti ad effettuare l’anno di prova e formazione nella sua interezza, non solo i docenti neo-immessi, ma anche coloro che hanno ottenuto il passaggio di ruolo

Posted on by nella categoria Mobilità, Varie
Versione stampabile
ads ads