Assegnazione provvisoria: la precedenza per figlia minore di 6 anni non rappresenta una garanzia per ottenere il movimento

Nino – Sarei interessato a sapere se con una figlia nata a giugno 2013 ho qualche possibilità di ottenere l’assegnazione provvisoria per quest’anno. Grazie

Giovanna Onnis – Gentilissimo Nino,

la figlia di età inferiore a 6 anni ti consente di avere precedenza per l’assegnazione provvisoria, ma non può rappresentare una garanzia per ottenere il movimento richiesto.

L’art.8 comma 1 parte IV) dell’ipotesi di CCNI alle lettere l) ed m) prevede le seguenti precedenze che potrebbero riguardarti:

l) lavoratrici madri e lavoratori padri anche adottivi o affidatari con prole di età inferiore a sei anni. Sono presi in considerazione i figli che compiono i sei anni tra il 1° gennaio e il 31 dicembre dell’anno in cui si effettua il movimento.

m) lavoratrici madri e lavoratori padri anche adottivi o affidatari con prole di età superiore a sei anni e inferiore a dodici anni limitatamente alle assegnazioni provvisorie interprovinciali. Sono presi in considerazione i figli che compiono i dodici anni tra il 1° gennaio e il 31 dicembre dell’anno in cui si effettua il movimento

Non specifichi se la tua richiesta sarà provinciale o interprovinciale, ma potrai usufruire della precedenza in ambedue i casi.

Oltre alla precedenza la figlia minore ti garantisce 4 punti, ma non può garantirti il soddisfacimento della domanda. Per ottenere l’assegnazione provvisoria richiesta è necessaria, infatti, la concomitanza di una serie di elementi per te favorevoli:

– deve esserci disponibilità di cattedra in una delle sedi da te richieste

– a parità di precedenza con altri docenti che fanno la stessa richiesta, devi avere, rispetto a loro, punteggio maggiore

Posted on by nella categoria Assegnazioni/Utilizzazioni
Versione stampabile
ads ads