Mobilità 2016/17: il trasferimento della sottofase 2A precede il passaggio di ruolo della sottofase 3A

B.B. – Vorrei sapere chi, nella fase A, ha la precedenza nei trasferimenti: chi da sostegno passa sulla propria materia restando nella stessa scuola, pur avendo punteggio inferiore, o chi dalla propria materia e da altro comune arriva nel proprio comune ma trasferito su cattedra di sostegno, pur avendo sostegno in un grado inferiore di scuola?

Giovanna Onnis  –  Gentilissima B.B.,

i due movimenti di cui parli sono diversi e rientrano pertanto in due sottofasi distinte della mobilità provinciale.

Il primo movimento da sostegno a materia nella stessa scuola di titolarità e un trasferimento che rientra nella sottofase 2A-provinciale.

Il secondo movimento di cui parli, da sostegno a sostegno in grado diverso di scuola, è un passaggio di ruolo che rientra nella sottofase 3A-provinciale.

Avrà precedenza, quindi, nell’ottenere il movimento richiesto, il docente che chiede trasferimento anche se con punteggio inferiore, poiché i movimenti della sottofase 2A vengono disposti prima rispetto a quelli della sottofase 3A.

Il passaggio di ruolo è  mobilità professionale che, in base alla sequenza operativa stabilita nell’Allegato 1 del  CCNI 2016/17, all’interno della fase A, è successiva ai trasferimenti

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads