Assegnazione provvisoria: il docente coniugato può chiedere ricongiungimento ai genitori

V. D. – Sono una docente di scuola primaria immessa in ruolo nell’anno scolastico 2014/2015. Non avendo ottenuto trasferimento, sono intenzionata a richiedere assegnazione provvisoria per l’anno scolastico 2016/2017. Sono sposata da meno di un mese e il mio coniuge non ha ancora la residenza nel mio stesso comune ( ma sia il suo comune che il mio appartengono allo stesso ambito), ho invece mio padre che ha 68 anni e risiede nel mio stesso comune: posso richiedere assegnazione per ricongiungimento al genitore oppure essendo sposata devo richiederla obbligatoriamente al coniuge? In quel caso che tipo di dichiarazione devo presentare? Grazie

Giovanna Onnis – Gentilissima V. D.,

diversamente da ciò che è stabilito per il trasferimento, per il quale il docente coniugato è obbligato a chiedere ricongiungimento al coniuge, nella domanda di assegnazione provvisoria il docente può scegliere liberamente se chiedere ricongiungimento al coniuge o al convivente o ai genitori o ai figli.

Quindi anche se sei sposata puoi chiedere ricongiungimento a tuo padre nel suo comune di residenza dove deve risiedere da almeno tre mesi .

L’età di tuo padre, superiore ai 65 anni, ti consente di valutare 6 punti per le scuole ubicate nel comune di ricongiungimento o, in assenza di scuole richiedibili in esso, il punteggio ti spetta per scuole del comune viciniore

Posted on by nella categoria Assegnazioni/Utilizzazioni
Versione stampabile
ads ads