Assegnazione provvisoria: è obbligatorio esprimere preferenza sul comune di ricongiungimento prima di inserire scuole di altri comuni

Michela – Volevo chiedere se nella domanda di assegnazione provvisoria come prima scuola posso mettere quella di un comune di non residenza, e di non ricongiungimento figlio e marito, ma limitrofa (pur avendo un punteggio inferiore). Inoltre nel caso in cui non mi dovessero assegnare a questa scuola, si procede automaticamente alla seconda scelta e così via… oppure c’è un altro criterio di assegnazione? Grazie

Giovanna Onnis – Gentilissima  Michela,

la risposta al tuo primo quesito è negativa.

L’assegnazione provvisoria si chiede per ricongiungimento familiare, nel tuo caso il coniuge, e c’è l’obbligo di indicare, come prime preferenze, scuole ubicate nel comune di residenza del familiare o direttamente preferenza sintetica sul comune.

Non puoi, quindi, inserire come prima preferenza una scuola ubicata in un altro comune, anche se limitrofo, se nel comune di ricongiungimento esistono scuole richiedibili. Prima di inserire preferenze per altri comuni sei obbligata ad indicare il comune di ricongiungimento, altrimenti le preferenze espresse per altri comuni non verranno prese in considerazione.

Inserire, quindi, come prima preferenza una scuola di un altro comune equivale a rendere nulla la domanda di assegnazione provvisoria.

Per quanto riguarda la valutazione delle preferenze espresse nella domanda, queste verranno analizzate seguendo l’ordine da te indicato e ti sarà assegnata la prima scuola con disponibilità di cattedra.

Se non potrai essere accontentata per nessuna delle preferenze espresse, non otterrai AP e lavorerai nella scuola di titolarità

ads