Docente soprannumerario: ha diritto a precedenza per utilizzazione nella scuola di ex-titolarità

C.B. – Sono una docente di scuola dell’infanzia dichiarata perdente posto nell’anno scolastico 2015/2016 volevo presentare domanda di utilizzazione nella scuola in cui sono stata dichiarata perdente posto ma mi dicono che  bisogna fare domanda solo se si vuole essere utilizzata in altro profilo (es. sulla primaria),  in quanto automaticamente  avendo espresso nella domanda d’ufficio fatta a maggio,  la volontà di rientrare nella sede di titolarità, sarei riassorbita d’ufficio in caso di posti disponibili . Nel caso in cui dovessi presentare domanda di utilizzazione , l’art. da barrare nella sez. C della domanda è il n.2 comma 1 lettera m del C.C.N.I.  Grazie della vostra consulenza.

Giovanna Onnis -. Gentilissima C.B.,

il riassorbimento automatico nella scuola di titolarità del docente dichiarato soprannumerario  si può verificare in fase di trasferimento se il docente ha presentato domanda condizionata, rispondendo No nella casella 31 del modello A1 (trasferimento scuola dell’infanzia) alla domanda  “Il docente soprannumerario intende comunque partecipare al movimento a domanda?”.

Rispondendo “No” si dichiara, infatti, la volontà di rimanere nella scuola e, quindi, di non essere trasferiti nel caso si liberasse una cattedra in seguito alla mobilità e in questo modo la domanda di trasferimento verrebbe automaticamente annullata.

Se questo, per te, non si è verificato, significa che nella scuola non si è creata nessuna disponibilità di cattedra dove potere essere riassorbita in seguito ai trasferimenti.

Hai, quindi, tutti i requisiti per chiedere utilizzazione nella scuola di precedente titolarità e avrai diritto alla precedenza  indicando la scuola nella sezione  E, casella 14 del modulo di domanda .

Non è corretto, quindi, ciò che ti hanno riferito in relazione all’obbligo di chiedere solo altro ordine di scuola (scuola primaria) se presenti domanda di utilizzazione per la scuola dove sei stata dichiarata perdente posto.

Per quanto concerne la sezione C del modulo domanda, l’art.2 comma 1 lettera m) dell’ipotesi di CCNI alla quale fai riferimento, riportata nella casella 3, riguarda i docenti che abbiano superato o stiano frequentando corsi di riconversione professionale, o corsi intensivi per il conseguimento del titolo di specializzazione per l’insegnamento su posti di sostegno”, che non mi pare riguardare la tua situazione.

Se l’esubero nella scuola dell’infanzia non è stato completamente assorbito in fase di mobilità, allora potresti, invece,  rispondere affermativamente nella casella 4 della sezione C del modulo che interessa gli insegnanti che appartengono a classe di concorso o posto in esubero nella provincia

ads