Assegnazione provvisoria: ricongiungimento al coniuge, al genitore o a figlia minore, quale conviene di più?

Oreste – Gentili professionisti di Orizzonte Scuola, in attesa di sede definitiva per il II grado, ho alcuni dubbi circa l’eventuale domanda di assegnazione provvisoria e sono qui a chiedervi un aiuto. Ho diversi dubbi e spero davvero in un vostro consiglio. Per il ricongiungimento a familiare, potrei inserire genitore (con legge 104 art.3 comma 1), moglie e figlia di soli 7 mesi.

Si possono inserire tutte e tre le richieste?

Gli eventuali punteggi, nel caso specifico, si sommano?

Qual é la combinazione che da maggior punteggio?

Per assistenza a genitore (che ha residenza nel mio stesso paese), è necessaria una autodichiarazione di mia sorella che per motivi di lavoro e studio non se ne può occupare?

I termini di scadenza si avvicinano e continuo ad avere enormi dubbi che solo voi potreste togliermi. Sicuro di una vostra cordiale risposta e della vostra disponibilità nel volermi aiutare, vi porgo i miei più cordiali saluti, ringraziandovi cordialmente!

Giovanna Onnis – Gentilissimo Oreste,

nella domanda di assegnazione provvisoria puoi chiedere ricongiungimento a tua moglie,  al tuo genitore o a tua figlia  indifferentemente, sei tu che puoi scegliere liberamente.

Per il ricongiungimento al coniuge ti spettano 6 punti nel comune di residenza di tua moglie. Se chiedi ricongiungimento al genitore ti spetta lo stesso punteggio nel suo comune di residenza se tuo padre risulta avere un’età superiore ai 65 anni.

La 104 di tuo padre non determina per te nessuna precedenza perché non è certificata la connotazione di gravità. Tuo padre, infatti, è beneficiario della legge 104/92 con art.3 comma 1, mentre per la precedenza è indispensabile l’art.3 comma 3. Chiaramente, potendo far valere la precedenza, saresti obbligato a chiedere ricongiungimento a tuo padre, ma non è questo il tuo caso.

Ai fini del punteggio , la figlia minore determina, in ogni caso,  il punteggio di 4 punti per qualsiasi preferenza inserita nella domanda.

La figlia minore di 6 anni ti consente, però, di usufruire della precedenza prevista nell’art.8 comma 1 parte IV) lettera l) dell’ipotesi di CCNI. Ti consiglio, quindi, di chiedere ricongiungimento a tua figlia e così avrai diritto alla precedenza che ti ho indicato e al punteggio di 6 punti nel suo comune di residenza + 4 punti per figlia minore di 6 anni, quindi totale 10 punti nel comune residenza di tua figlia e 4 punti per altri comuni

ads