Utilizzazione e assegnazione provvisoria: se richiesti contemporaneamente , con domande soddisfatte, prevale l’assegnazione provvisoria

Maria Grazia  – Gentilissima redazione di Orizzonte Scuola, sono una docente di Lettere della scuola secondaria di primo grado e, con le recenti operazioni di mobilità, ho ottenuto trasferimento interprovinciale su materia nella provincia X, che non è quella dove risiedo. Premesso che sono in possesso del titolo di specializzazione per il sostegno didattico, vi chiedo: posso richiedere utilizzazione su sostegno nella provincia X dove sono stata trasferita e, contemporaneamente, assegnazione provvisoria interprovinciale nella provincia Y, dove risiedo con la mia bambina di 8 anni? Se sì, quale delle due domande prevarrebbe? L’utilizzazione provinciale o l’assegnazione provvisoria interprovinciale? Mi auguro di essere stata sufficientemente chiara, la confusione è tanta! Sperando in un vostro riscontro, vi ringrazio infinitamente per la consulenza. Cordiali saluti

Giovanna Onnis – Gentilissima Maria Grazia,

come docente specializzata sul sostegno e titolare su materia, potrai chiedere utilizzazione solo sul sostegno nel grado di istruzione di titolarità, in sintonia con quanto prevede l’art.2 comma 1 lettera l) dell’ipotesi di CCNI.

Se hai i requisiti per il ricongiungimento familiare potrai chiedere anche assegnazione provvisoria interprovinciale prioritariamente per la classe di concorso di titolarità e come richiesta aggiuntiva anche per posti sul sostegno.

Le utilizzazioni vengono disposte prima delle assegnazioni provvisorie, ma se il docente chiede ambedue i movimenti (come è il tuo caso) e sarà soddisfatto in ambedue le richieste,  l’assegnazione provvisoria avrà prevalenza e annullerà l’utilizzazione già disposta

ads