Assegnazione provvisoria: il punteggio di ricongiungimento non si deve confondere con il punteggio figli minori

Simona – Vorrei porle due domande sull’assegnazione provvisoria. Il punteggio vale per il ricongiungimento ad un solo parente? Per esempio devo scegliere marito o due figli minori di sei anni? Non si può sommare il punteggio 6+4+4? Volendo chiedere l’assegnazione anche su grado diverso, devo presentare due domande distinte (una per le superiori e una per le medie), oppure nel totale delle 15 scuole devo indicare sedi sia di scuole medie che superiori? Ringrazio cordialmente.

Giovanna Onnis – Gentilissima Simona,

il punteggio per ricongiungimento al coniuge e il punteggio per figli minori sono ben distinti e possono essere valutati entrambi.

Nella domanda di AP puoi chiedere ricongiungimento ad un solo familiare, scegliendo tra coniuge o convivente o genitori o figli e avrai diritto a 6 punti aggiuntivi per scuole ubicate nel comune di residenza del familiare. Ai 6 punti per il comune di ricongiungimento potrai aggiungere il punteggio per figli minori, nel tuo caso 4×2=8 punti, che ti saranno valutati per tutte le preferenze territoriali inserite nella domanda.

Quindi nel comune di residenza di tuo marito avrai diritto a 6+4+4 = 14 punti, mentre per comuni diversi ti spetta solo il punteggio per i figli, quindi 4+4 = 8 punti

Se devi chiedere assegnazione provvisoria anche in altro grado di istruzione devi presentare due domande distinte, una per il I grado e l’altra per il II grado e per ciascuna domanda potrai inserire 15 preferenze.

La scadenza per la presentazione delle domande per secondaria I e II grado è uguale (28 agosto), quindi potrai compilare e inviare online ambedue le istanze.

Per la compilazione ti invito a consultare la guida dettagliata pubblicata da OrizzonteScuola  http://banner.orizzontescuola.it/assegnazione_e_utilizzazione_vademecum_operativo_2016.pdf

ads