Assegnazione provvisoria e punteggio ricongiungimento: come si conteggia la decorrenza temporale della residenza?

Michela – Sono andata a convivere da più  di 5 mesi con il mio compagno stabilendo la residenza da lui, come risulta da certificazione anagrafica. Vorrei  sapere  cortesemente , per poter fare domanda di assegnazione provvisoria, se i 3 mesi decorrono dalla scadenza della domanda, anche ai fini di avere i 6 punti per il ricongiungimento, oppure  se decorrono dalla pubblicazione dell’ordinanza come nell’as 2015/2016. Grazie

Giovanna Onnis – Gentilissima  Michela,

come chiarisce la nota 1 della tabella di valutazione per le assegnazioni provvisorie (Allegato 2) allegata al CCNI sulla Mobilità annuale 2016/17, il punteggio spetta per il comune di residenza della persona cui si chiede il ricongiungimento a condizione che essi, alla data di presentazione della domanda,  vi risiedano effettivamente con iscrizione anagrafica da almeno tre mesi.

Il riferimento alla data di pubblicazione dell’OM (8/04/2016) era valido per la domanda di trasferimento, per la quale la nota 6 della tabella di valutazione specificava  che ” Il punteggio spetta per il comune di residenza dei familiari a condizione che essi, alla data di pubblicazione dell’ordinanza, vi risiedano effettivamente con iscrizione anagrafica da almeno tre mesi”.

Quindi avendo residenza con il tuo compagno da più di 5 mesi, come attestato da certificazione anagrafica, hai sicuramente i requisiti per chiedere  assegnazione provvisoria per ricongiungimento al convivente e avrai diritto a 6 punti nel comune di residenza.

 

ads