Preferenza analitica e preferenza sintetica : ancora dubbi e necessità di chiarimenti

Anna – Nonostante abbia letto tutti gli articoli ancora non riesco a comprendere il meccanismo relativo alle preferenze analitiche e sintetiche. Supponiamo che in una provincia sia disponibile un unico posto e un docente X ,con punteggio 10, lo richieda con preferenza analitica, mentre un docente Y, con punti 20, esprima una preferenza sintetica che comprende quindi l’unico posto disponibile. Viene accontentato il docente X (con preferenza analitica e minor punteggio) o il docente Y (con maggior punteggio e preferenza sintetica)? Sapere come funziona è interessante sia per la mobilità di diritto che per quella di fatto.  Grazie

Giovanna Onnis – Gentilissima Anna,

l’unico posto disponibile verrà assegnato al docente Y con maggior punteggio che, comunque, lo ha chiesto mediante preferenza sintetica.

Questo posto sarebbe stato assegnato al docente X che lo ha chiesto con preferenza analitica se ci fosse stato un altro posto disponibile che sarebbe stato assegnato al docente Y.

Il riferimento normativo è l’art.12 del CCNI sulla mobilità 2016/17, come chiarisce questo articolo di OrizzonteScuola http://www.orizzontescuola.it/news/mobilit-201617-cattedra-orario-interna-o-esterna-preferenze-sintetiche-o-analitiche-cosa-cambia

ads