Punteggio per figli minori: 4 punti o 3 punti a seconda dell’età, se inferiore o superiore a 6 anni

I.S. – Mio figlio ha compiuto 7 anni il 20 agosto 2016 essendo entrata mia moglie in ruolo nell’a.s. 2015/2016  il punteggio spettante può essere 4 punti anziché 3? Prendendo spunto da quanto detto nella norma; “Sono presi in considerazione i figli che compiono i sei anni tra il 1° gennaio e il 31 dicembre dell’anno in cui si effettua il movimento”. Pertanto avendo avuto il movimento (trasferimento nell’a.s. 2015/16 poiché entro il 31 agosto si completa l’anno) posso considerare mio figlio pur avendo compito 7 anni il 20 agosto 2016 con punteggio pari a 4 e non a 3?

Giovanna Onnis – Gentilissimo I.S.,

la risposta alla tua domanda è negativa.

Per poter conteggiare 4 punti per figlio minore, tuo figlio avrebbe dovuto compiere 6 anni quest’anno 2016, mentre  ne ha compiuto 7. Quindi potrai valutare per il figlio minore 3 punti in quanto di età compresa tra 6 e 18 anni.

Nella normativa che tu stesso citi viene chiarito che, per la valutazione del punteggio (4 punti) sono presi in considerazione i figli che compiono i sei anni tra il 1° gennaio e il 31 dicembre dell’anno in cui si effettua il movimento, quindi dell’anno 2016.

Tua moglie, infatti, ha ottenuto il trasferimento con decorrenza 1 settembre 2016, si considera infatti l’inizio e non la fine dell’anno scolastico che sarà agosto 2017

ads