Assegnazione provvisoria su sostegno per docente titolare su materia: è obbligatorio esprimere preferenza sintetica sul comune di ricongiungimento

Giorgio – Sono stato trasferito con la legge 107 in una regione diversa da quella di residenza a e quindi ho fatto la domanda di assegnazione provvisoria interprovinciale per ricongiungimento al coniuge. Ho selezionato correttamente il comune di ricongiungimento ma al momento di esprimere le preferenze non ho fatto seguire le scuole del comune di ricongiungimento dal codice sintetico. Poi ho scelto altre istituzioni di altri comuni. Potrò partecipare all’assegnazione di tutte le mie opzioni? Il MIUR, per la mia regione, ha concesso l’assegnazione anche nel sostegno, pur non essendo specializzato. Perderò anche questa possibilità? La ringrazio infinitamente per competenza e cortesia.

Giovanna Onnis – Gentilissimo Giorgio,

la tua domanda di assegnazione provvisoria interprovinciale è valida esclusivamente per le preferenze espresse per il comune di ricongiungimento e per la classe di concorso o tipologia di posto di titolarità.

L’omissione della preferenza sintetica per il comune di ricongiungimento, prima di indicare preferenze per altri comuni, non determina, infatti l’annullamento della domanda, ma impedisce la valutazione della stessa per le preferenze su scuole non ubicate nel comune di ricongiungimento, o per altre classi di concorso  o tipologia di posto,  preferenze da te espresse, ma che non potranno essere considerate per il motivo indicato.

Come chiarisce, infatti,  l’art. 7 comma 9 del CCNI sulla Mobilità annuale 2016/17:

“…L’indicazione della preferenza sintetica per il comune di ricongiungimento, ovvero per il distretto scolastico di ricongiungimento per i comuni suddivisi in più distretti, è obbligatoria solo allorquando vengano richiesti anche altri comuni o distretti oltre i predetti oppure altre classi di concorso o posti di grado diverso.

La mancata indicazione del comune di ricongiungimento preclude la possibilità di accoglimento da parte dell’ufficio delle eventuali preferenze relative ad altri comuni, o altre classi di concorso o posti di grado diverso, ma non comporta l’annullamento dell’intera domanda di assegnazione provvisoria. Pertanto, in tali casi l’ufficio si limiterà a prendere in considerazione soltanto le preferenze analitiche relative a specifiche scuole del comune di ricongiungimento e per la stessa classe di concorso o posto di titolarità.”

Quindi, mi dispiace, ma la tua richiesta aggiuntiva anche per posti di sostegno, non potrà essere valutata e concorrerai per l’assegnazione provvisoria solo per posto comune relativamente alla classe di concorso di titolarità e per le scuole del comune di ricongiungimento da te chieste con preferenza analitica

 

ads