Assegnazione provvisoria per i GM 2012 e garanzia delll’assegnazione provvisoria disposta sulla provincia per la quale si possiede il requisito

Raffaele  – Il quesito che vi pongo è inerente l’assegnazione provvissoria di   docente immesso in ruolo da Graduatoria di merito concorso 2012. Per tale tipologia di neoassunto il CCNI integrativo per assegnazioni  provvisorie ed utilizzazioni ha previsto la possibilita’ di inviare  domande di assegnazioni provvisorie a più province della regione in cui  il docente figurava in graduatoria di merito del concorso ordinario. Il dubbio che salta fuori ve lo descrivo attraverso il mio caso  specifico: ho presentanto domanda di assegnazione a due province della Campania in cui figuravo in graduatoria di merito, Napoli e Caserta. Su Napoli la domanda è stata inviata tramite l’applicazione di  IstanteOnline, poichè nella provincia di Napoli avevo la possibilità di  ricongiungimento; su Caserta invece la domanda è stata inviata in cartaceo. Il caso vuole che Caserta abbia già pubblicato le graduatorie  provvisorie di assegnazione ed a breve, si spera, anche i movimenti. Napoli, invece (…e sicuramente vi sembrera’ strano), è ancora in alto  mare. – Cosa dovrei fare se nei movimenti di Caserta figurasse anche il mio nome? – Devo/posso attendere l’uscita dei movimenti su Napoli e poi decidere  dove andare per quest’anno? – Qualora fossi obbligato a prendere servizio presso la sede casertana  assegnatami, quando e se mai Napoli dovesse trovare un posto anche per  me, potrò eventualmente cambiare la sede annuale sulla provincia di  Caserta per quella Napoletana? Spero di essere stato sufficientemente chiaro nell’illustrare la  problematica (sempre che qst sia una problematica reale viste le  situazioni di altri colleghi, generate sempre  dai gran cas… macelli  che ai piani alti stanno facendo) Grazie in anticipo per il tempo dedicato.

Paolo Pizzo – Gentilissimo Raffaele,

nell’apposita FAQ il MIUR ha precisato che “Le domande verranno valutate autonomamente da ciascun ufficio provinciale, sarà cura del docente che dovesse ricevere più di un’assegnazione comunicare tempestivamente all’Ufficio l’eventuale rinuncia. E’ comunque garantita l’assegnazione provvisoria disposta sulla provincia per la quale si possiede il requisito.”

L’ultima frase sta a significare che qualora Caserta (provincia in subordine) dovesse pubblicare prima di Napoli e assegnarti una sede, è tuo diritto lasciare tale sede, con apposita comunicaione all’ATP, nel caso in cui a Napoli (provincia di ricongiungimento) dovesse andare a buon fine l’assegnazione (anche se il movimento sarà successivo a quello di Caserta).

É infatti “garantita l’assegnazione provvisoria disposta sulla provincia per la quale si possiede il requisito”.

 

 

 

ads