Graduatorie ATA: la valutazione del miglior titolo di studio

Rosaria – Buongiorno vorrei semplicemente fare due domande per quanto riguarda il Personale ATA:

1) se posso far valutare il voto della licenza media avendo svolto periodo di poco più di un mese nell’anno 2007 in quanto il voto della licenzia media è un pò più alto rispetto al diploma

2) se si svolge servizio di volontariato presso una paritaria se può essere valutato come punteggio

Grazie!

di Giovanni Calandrino – Gentilissima Rosaria, nel quesito non è specificato a quale graduatorie si riferisce e soprattutto non si fa riferimento al profilo professionale.

In generale la informo che per il profilo professionale, di collaboratore scolastico, si applica il criterio della valutazione del miglior titolo di studio, ma unicamente tra quelli oggi previsti per l’accesso.

Solo in assenza del titolo di studio, oggi richiesto per l’accesso, viene valutato il titolo di studio in base al quale il candidato ha conseguito, a pieno titolo e per il medesimo profilo professionale, l’inserimento nella graduatoria provinciale ad esaurimento di collaboratore scolastico o negli elenchi provinciali ad esaurimento di assistente amministrativo, assistente tecnico, cuoco, infermiere e guardarobiere o di addetto alle aziende agrarie oppure nelle graduatorie di III fascia di cui al D.M. 717/2014.

In estrema sintesi e per il caso più comune, si riferisce che al candidato che chiede l’inserimento nella graduatoria permanente di collaboratore scolastico viene valutato il titolo di studio oggi previsto per l’accesso, se dichiarato, e non il diploma di licenza della scuola media se altrettanto dichiarato, anche se quest’ultimo titolo abbia consentito l’accesso alle citate graduatorie o elenchi e sia anche migliorativo rispetto alla valutazione del titolo di studio oggi richiesto.

Pertanto, nel caso in cui il candidato sia in possesso di un diploma di maturità e di un diploma di scuola media: si valuta il diploma di maturità.

Rosaria – se si svolge servizio di volontariato presso una paritaria se può essere valutato come punteggio

Giovanni Calandrino – NO, il servizio di volontariato non è oggetto di valutazione.

ads