Cattedre orario esterne possono includere scuole di ambiti territoriali diversi

Angela – Sono una docente titolare di un ambito è assunta per chiamata diretta. Volevo sottoporre alla vostra attenzione ciò che mi sta accadendo. Dopo aver preso servizio regolarmente il 1 settembre, qualche giorno fa la preside, che aveva riguardato l’organico, mi ha comunicato che ricopro una cattedra orario esterna che racchiude tre scuole su tre ambiti diversi, pertanto oggi, mi devo presentare anche nelle altre scuole.Volevo sapere se è possibile essere titolare di un ambito, essere assunta per chiamata diretta e dopo circa un mese andare a lavorare su tre ambiti in tre scuole diverse senza aver avuto assegnazione? Spero di essere stata chiara nell’esposizione del mio problema. Certa di un vostro riscontro vi ringrazio per la collaborazione e vi porgo cordiali saluti.

risposta – gent.ma Angela, la titolarità di ambito purtroppo non tutela dalla possibilità di lavorare (forzatamente in questo caso) anche in scuole di altri ambiti territoriali della stessa provincia.

E’ la stessa cosa infatti dell’essere titolare di cattedra su scuola. Nel momento in cui vengono formate le cattedre orario esterne l’Ufficio Scolastico – finora – guarda alla disponibilità di spezzoni orario, senza riguardo all’ambito territoriale in cui ricadono.

D’altronde lavorare su scuole di altro ambito territoriale non pregiudica la tua titolarità nell’ambito territoriale in cui sei stata assunta.

Semmai nel tuo caso sarebbe da indagare il motivo per cui, ad ottobre, questa cattedra è diventata cattedra orario esterna e se ci sono gli estremi per un ricorso per una procedura – quella della chiamata diretta – che a questo punto è stata viziata da un errore, soprattutto se riesci a dimostrare di aver rifiutato altre proposte che a questo punto potrebbero essere diventate più convenienti.

ads