Supplenze ATA: come mai non ho ricevuto proposte di supplenza?

 

Laura – Buongiorno ho letto che si cercano docenti fuori graduatoria volevo sapere se questa cosa è valida anche per l’inserimento di bidelli visto che è la seconda volta che rinnovo le domande sulla provincia di Milano e non sono mai stata chiamata neanche per un giorno. Abito in provincia di Crotone e se c’è qualche riferimento dove posso rivolgermi ve ne sarei grata. Vi invio distinti saluti in attesa di una vostra risposta

di Giovanni Calandrino – Gentilissima Laura, purtroppo le graduatorie del personale ATA sono, in quasi tutte le provincie italiane, sature. Inoltre la situazione supplenze è ancor peggio a causa dei recenti provvedimenti del governo “Renzi”. Parlo del blocco delle supplenze brevi del personale Amministrativo, Tecnico e Ausiliario.

Con la circolare ministeriale prot. n. 24306 del 01-09-2016, si precisa che, permane il divieto di sostituzione nei casi previsti dall’art. 1, comma 332, della legge 190 del 2014. Pertanto i dirigenti scolastici non possono conferire le supplenze brevi di cui al primo periodo del comma 78 dell’articolo 1 della legge 23 dicembre 1996, n. 662, a:

  1. personale appartenente al profilo professionale di assistente amministrativo, salvo che presso le istituzioni scolastiche il cui relativo organico di diritto abbia meno di tre posti;
  2. personale appartenente al profilo di assistente tecnico;
  3. personale appartenente al profilo di collaboratore scolastico, per i primi sette giorni di assenza.

Le posso solo consigliare di essere paziente e aggiornare le future graduatorie di circolo e di istituto di III fascia ATA previste nel 2017.

Tuttavia è sempre libera di presentare i MAD (modelli di messa a disposizione), a tal proposito le linko la consulenza “Il modello di domanda di messa a disposizione per gli ATAhttp://chiediloalalla.orizzontescuola.it/2015/10/04/il-modello-di-domanda-di-messa-a-disposizione-per-gli-ata/ che gli chiarirà la funzione delle suddette istanze.

ads