Ho perso 800 euro del bonus merito docenti perché sono insegnante ITP

sono un insegnante tecnico praatico ora passato alla classe di concorso C430, diplomato, sono in servizio presso un II:SS e voglio fare un’indagine sulle mansioni del docente della classe di concorso C430, in quanto il DIrigente scolastico del mio II:SS. sostiene che nella valutazione del bonus da accreditare agli insegnanti la classe di concorso C430 non è inclusa per cui mi ha scartato nella distribuzione di circa 800€ di bonus che l’hanno ottenuto ben 28 colleghi.

Ora mi chiedo, e VI chiedo, se è possibile avere un chiarimento in merito, cioè della capacita dell’insegnante C430 ad essere valutato e di usufruire del bonus previsto dalla L. 107.

Grazie attendo Vs notizie in merito da girare al mio Dirigente Scolastico Grazie.

risposta – gent.mo Salvatore, nella tua email mancano purtroppo elementi determinanti per poter definire meglio la situazione. Per poter capire cioè il motivo per cui tu, insegnante tecnico pratico, sei stato scartato dall’attribuzione del bonus merito, assegnato per la prima volta dai Dirigenti Scolastici nell’a.s. 2015/16.

Risponderemo quindi in maniera generale e poi tu controllerai i documenti della tua scuola.

Nel corso dell’anno scolastico precedente il Miur ha cercato di circoscrivere il corretto andamento di questa pratica pubblicando delle FAQ.

A noi interessano queste per la tua situazione

“Il fondo è rivolto a tutti i docenti?
Il fondo è indirizzato a valorizzare il merito del personale docente di ruolo delle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado presenti sui posti della dotazione organica (posti comuni, sostegno, irc). Viene definito “bonus” in quanto è da considerare come una retribuzione accessoria che può essere confermata o non confermata di anno in anno in relazione ai criteri stabiliti e alle valutazioni ricevute. ”

Quindi in teoria il fondo è rivolto a tutti i docenti, ma non saranno tutti i docenti a riceverlo. Lo riceveranno infatti solo i docenti il cui lavoro corrisponderà ai criteri stabiliti dal Comitato di valutazione.

In una specifica nota inoltre il Ministero è stato chiaro sul bonus: nè a tutti, non a pochi.

Altra FAQ ministeriale

“Chi stabilisce il bonus per i docenti?
I criteri vengono stabiliti dal rinnovato Comitato di valutazione (vedi composizione in comma 129) mentre l’assegnazione della somma, sulla base di una motivata valutazione, spetta al Dirigente scolastico. È indubbio che la maggior o minor definizione dei criteri implicherà la minor o maggior discrezionalità del Dirigente scolastico, ma queste decisioni sono lasciate all’autonomia gestionale delle istituzioni scolastiche.”

Dunque, devi leggere i criteri stabiliti dal Comitato di valutazione (ci sembra strano che possa aver deciso per l’esclusione di una intera categoria di lavoratori). Se ritieni che il lavoro da te svolto rientri nei criteri, contatta l’RSU della tua scuola affinchè ti affianchi nel confronto con il Dirigente, per capire le motivazioni alla base delle sue scelte.

ads