Supplenza infanzia. Quale graduatoria scorrere?

Liliana – Salve, attualmente sto sostituendo una collega in malattia, so per certo non rientrerà in quanto ha richiesto visita collegiale per pensione anticipata a causa di problemi di salute. Sono un insegnante della scuola dell’infanzia e la mia domanda è : ora che stanno per scorrere le graduatorie io rischio di perdere la supplenza oppure per continuità didattica il mio contratto si rinnova di pari passo con i certificati di malattia della collega che sostituisco? inizialmente quando ho scelto questo posto avevo la possibilità di prendere anche una cattedra piena su sostegno ma a detta del segretario la malattia è più difficile che venga revocata. Me lo confermate. Grazie

Paolo Pizzo – Gentilissima Liana,

in via generale l’art 7/4 del DM 131/07 dispone che Per ragioni di continuità didattica, ove al primo periodo di assenza del titolare ne consegua un altro, o più altri, senza soluzione di continuità o interrotto solo da giorno festivo o da giorno libero dall’insegnamento, ovvero da entrambi, la supplenza temporanea viene prorogata nei riguardi del medesimo supplente già in servizio, a decorrere dal giorno successivo a quello di scadenza del precedente contratto.

Sempre in via generale, quindi, ti spetterebbe la proroga ad ogni rinnovo dell’assenza del titolare senza che questi rientri in servizio tra un’assenza e l’altra.

In particolare, bisognerebbe capire se l’assenza del titolare è riferita alla graduatoria dei 10 giorni oppure è già un’assenza superiore ai 10 giorni per la quale sei stata convocata dalla “normale” graduatoria.

Ti ricordo, infatti, che:

Nelle scuole dell’infanzia e primaria, in caso di supplenze pari o inferiori a 10 giorni, si dà luogo a scorrimento prioritario assoluto della rispettiva graduatoria nei riguardi dei soli aspiranti di prima, seconda e terza fascia che abbiano fornito esplicita disponibilità all’accettazione di tale tipologia di supplenze brevi;

Nel caso di prosecuzione dell’assenza del titolare si dà luogo alle operazioni di proroga o conferma del supplente assunto con i criteri di precedenza suesposti solo se il periodo di ulteriore assenza non è superiore a 10 giorni;

Si procede all’attribuzione della supplenza mediante il normale scorrimento delle graduatorie ove il sopravvenuto periodo di assenza ecceda il limite dei 10 giorni (dagli 11 gg. in poi).

Pertanto, la supplenza conferita in base all’art. 7 comma 7 (durata pari o inferiore a 10 giorni) può essere prorogata tante volte quanto necessario, purché le singole proroghe abbiano durata fino a 10 giorni.

Per durata superiore, si dovrà scorrere la normale graduatoria.

Non solo, a questo va a anche aggiunto che nel caso il collega dovesse lasciare il posto disponibile per tutto l’anno scolastico (pensione anticipata), questi dovrà ritornare all’ATP in quanto posto resosi disponibile prima del 31/12, con relativo scorrimento delle Graduatorie ad esaurimento.

Come vedi, le variabili sono tante.

ads