Supplenza: casi di completamento orario. Chiarimenti per la scuola

Scuola – pongo tre  quesiti relativi al conferimento di supplenze da graduatorie d’istituto 2 e 3 fascia:

1) dovendo conferire una supplenza di sostegno scuola secondaria di 1 grado fino al 31/08/2017 ti chiedo se un docente già in servizio per 18 ore posto comune presso altro istituto per una supplenza sino al 30/06 può accettare la nostra proposta lasciando la supplenza già accettata .

Paolo Pizzo – non è possibile. Il docente in servizio fino al termine delle lezioni od oltre non può più accettare alcuna supplenza. Il docente in questione potrebbe lasciare la supplenza in corso solo per un posto assegnato dalle GAE.

2)  docente in servizio per n. 4 ore di musica fino al 30/06 presso altra scuola secondaria di 2 grado più 9 ore di sostegno presso altra scuola secondaria di 1 grado: si chiede se questo istituto dovendo conferire una supplenza fino al 31/08 di sostegno può spezzare tale cattedra per conferire ore 14 di supplenza al docente in questione che vorrebbe rinunciare alla supplenza già in essere di n. 9 ore di sostegno fino al 30/06.

Paolo Pizzo – Il docente in questione in servizio per complessive 13 ore ha solo titolo al completamento. Tale completamento potrà avvenire per un massimo di 3 scuole in due comuni e fino ad un massimo di 18 ore settimanali anche tra scuola di I e II grado, tra posto comune e di sostegno, garantendo comunque l’unicità di insegnamento.

Premesso questo, il docente in questione non può lasciare nessuna delle due supplenze in corso perché già assegnate al 30/6. Ha quindi solo titolo ad arrivare alle 18 ore complessive,ma ciò sarà possibile solo se:

  • Il posto di sostegno non è con un rapporto 1/1 e quindi può essere “spezzato”,
  • La vostra scuola si trova in uno dei due comuni in cui il docente insegna già.

3) docente in servizio per n. 12 ore di lettere fino al 30/06 presso altra scuola secondaria di 1 grado può accettare una nomina di 12 ore presso il nostro istituto sul sostegno alla scuola primaria fino al 30/06.

Paolo Pizzo – Non è possibile.

Il completamento orario è infatti possibile solo se risulta omogeneo l’orario settimanale tra i due ordini di scuola, cosa possibile solo tra I e II grado (entrambe per 18 ore).

ads