Supplenze. Procedura per attribuire spezzone di tre ore

Se le 3 ore, che erano inizialmente, ore di completamento per il docente in malattia, e quindi attribuiti ad una docente mediante supplenza breve tramite scorrimento delle G.I. di prima fascia, nell’ambito della rimodulazione delle scuole in Ambiti Territoriali da parte del CSA, diventassero non più ore di completamento, bensì, spezzoni di cattedra fino al 30/06, l’Istituto in questione allo scadere del contratto per malattia già attribuito, sarebbe tenuto a:

1) Rifare le convocazioni dalle G.I. di 1 fascia

2) Riassegnare lo spezzone al personale interno alla scuola

3) Riconfermare l’incarico alla docente a cui era stata assegnata il contratto di supplenza per malattia

Nel caso di risposta affermativa ad una delle opzioni 1 o 2, si chiede di sapere se il docente con incarico al 30/06 possa accettare le 3 ore eccedenti.

Si prega di citare la normativa di riferimento.

risposta – gent.mi,

nel momento in cui lo spezzone diventa tale come restituzione dell’ATP è uno spezzone pari o inferiore le 6 ore e dovrà seguire l’iter di attribuzione stabilito nella circolare delle supplenze del 1 settembre 2016.

Supplenze: come e a chi si assegnano gli spezzoni pari o inferiori le 6 ore

ads