Pensionamento d’ufficio per imiti di anzianità di servizio ovvero 42 anni e 10 mesi al 31/8/2017

Dino  -insegnante di scuola secondaria di II grado. La mia situazione è la seguente: Nato il 27/01/1953. Contributi riscattati e maturati al 31/08/2016 = 41 anni 11 mesi e 28 giorni (comprensivi di Servizio scolastico, militare e 8 anni di lavoro in azienda privata). Ritengo che al 31/08/2017 sarò in possesso dei requisiti per andare in pensione alla data del 01/09/2017. Volendo rimanere ancora un anno in servizio e avendo superato l’età di 65 anni, potrei essere messo in pensione d’ufficio? In tal caso il TFR mi verrebbe dato dopo 12 mesi (e non dopo 24)? In attesa di un riscontro, porgo cordiali saluti.

FP– Gentile Docente,

ad avviso dello scrivente la su casistica potrebbe rientrare nel pensionamento d’ufficio per imiti di anzianità di servizio ovvero 42 anni e 10 mesi al 31/8/2017.

In merito le segnalo quanto indicato nella precedente nota MIUR sulle pensioni – prot. n. 40816 del 21/12/2015:

“Il comma 5 dell’ articolo 1, come modificato in sede di conversione del decreto legge n. 90/2014, ha generalizzato la disciplina relativa alla risoluzione unilaterale del rapporto di lavoro contenuta nell’ articolo 72, comma Il, del decreto legge 25 giugno 2008, n. 112, prima applicabile solo fino al31 dicembre 2014. Tale facoltà può essere esercitata, con preavviso di sei mesi, anche nei confronti del personale con qualifica dirigenziale, con decisione motivata, esplicitando i criteri di scelta e senza pregiudizio per la funzionale erogazione dei servizi: al compimento, entro il 31 agosto 2016 (nella fattispecie sarà 31/8/2017) dell’ anzianità contributiva di 41 anni e 10 mesi per le donne o 42 anni e 10 mesi per gli uomini.”

Si precisa – riprendendo sempre la nota di cui sopra: “Ai fini dell’applicazione dell’articolo 72, comma Il, è necessario valutare l’esistenza di una situazione di esubero del posto, classe di concorso o profilo di appartenenza dell’interessato, sia a livello nazionale che provinciale.”

Per quanto concerne la tempistica di liquidazione del TFS, di seguito le indico in sintesi i termini di pagamento:

1) termine breve: entro 105 giorni dalla cessazione in caso di decesso o pensione per inabilità;

2) termine di dodici mesi in caso di: pensione di vecchiaia/limiti di età ordinamentali, limiti di servizio e risoluzione unilaterale;

3) termine di 24 mesi in caso di: pensione anticipata, dimissioni volontarie senza diritto a pensione.

Si precisa che ai suddetti termini, bisogna aggiungere al massimo 90 giorni per la lavorazione della pratica da parte dell’Istituto di previdenza.

ads