Docente in regime di part-time: è possibile ritornare al tempo pieno dopo un anno scolastico?

Valentina  – Vorrei sapere se è possibile richiedere al Dirigente dell’USP di revocare il part-time dopo solo un anno di fruizione, senza rispettare il vincolo dei due anni di permanenza nel regime a tempo parziale. Se si in quali casi?  E’ un decisione che si basa sulla discrezione del Provveditore o c’è qualche riferimento normativo a riguardo? Cordialmente.

Giovanna Onnis – Gentilissima Valentina,

la normativa al riguardo è rappresentata dall’OM n. 446 del 22/07/97 dove si stabilisce che è consentito ritornare al tempo pieno dopo almeno due anni di permanenza nel part-time.

Nell’art.11 dell’ordinanza ministeriale citata il cui oggetto è la durata del rapporto di lavoro a tempo parziale,  viene chiaramente indicato che “Per la durata di almeno due anni, il personale con rapporto di lavoro a tempo parziale non può richiederne la trasformazione in rapporto a tempo pieno. Prima della scadenza del biennio, eventuali domande di trasformazione in rapporto a tempo pieno possono essere accolte sulla base di motivate esigenze, che in prima applicazione saranno valutate anche in relazione alla situazione della dotazione organica complessiva della provincia per l’anno scolastico cui si riferisce la richiesta.”

Allo scadere del biennio, la mancata richiesta del rientro è considerata una confer­ma del rapporto di lavoro a tempo parziale.  Quindi, in assenza di diversa comunicazione da parte dell’interessato, il contratto di part-time, allo scadere del biennio, si intende automaticamente prorogato di anno in anno e non è necessaria la presentazione di nuova istanza per la prosecuzio­ne del rapporto di lavoro in regime di lavoro a tempo parziale.

Per il personale che rientra a tempo pieno è di competenza delle istituzioni scolastiche la predisposizione e adozione del provvedimento cartaceo di reintegro nel tempo pieno.  Il provvedimento dovrà essere poi trasmesso all’USP.

Per il solo personale che chieda di rientrare a tempo pieno dopo solo un anno di rapporto di lavoro in regime di part-time, tutto il procedimento amministrativo è invece di competenza dell’USP, pertanto le eventuali istanze dovranno essere tra­smesse in originale all’Ambito territoriale competente.

Posted on by nella categoria Part time docenti di ruolo
Versione stampabile
ads ads