Anno di prova: ancora confusione sui docenti che sono obbligati ad effettuarlo

Marianna – Sono una docente passata di ruolo nell’anno scolastico 2014-2015 sulla mia materia (A071) in una scuola superiore di secondo grado dove ho effettuato e superato l’anno di prova. Quest’anno A.S.2016-2017 ho chiesto e ottenuto il trasferimento interprovinciale sul sostegno  sempre nello stesso ordine di scuola. Dovrò rifare anno di prova? In attesa di una vostra risposta ringrazio in anticipo

Giovanna Onnis  – Gentilissima Marianna,

il movimento da te ottenuto nel corrente anno scolastico è un normalissimo trasferimento e come tale non ha mai richiesto lo svolgimento dell’anno di prova.

La novità introdotta dal DM 850/2015 riguarda, infatti,  solo ed esclusivamente il passaggio di ruolo.

In base all’art. 2 del citato DM sono tenuti ad effettuare il periodo di formazione e di prova:

  1. i docenti che si trovano al primo anno di servizio con incarico a tempo indeterminato, a qualunque titolo conferito, e che aspirino alla conferma nel ruolo;
  2. i docenti per i quali sia stata richiesta la proroga del periodo di formazione e prova o che non abbiano potuto completarlo negli anni precedenti. In ogni caso la ripetizione del periodo comporta la partecipazione alle connesse attività di formazione, che sono da considerarsi parte integrante del servizio in anno di prova;
  3. i docenti per i quali sia stato disposto il passaggio di ruolo.

Sicuramente, quindi,  non devono svolgere l’anno di prova  i docenti che hanno ottenuto il passaggio di cattedra o coloro che, come te, sono stati soddisfatti nella domanda di trasferimento

ads