Cattedra Orario Esterna: come si può modificare scuola di completamento?

Antonella  – Sono un’insegnante di ruolo in una scuola secondaria I grado in servizio su una COE composta da 3 scuole in 3 comuni diversi. Negli ultimi anni ho richiesto ottimizzazione cattedra per ovviare alla scomodità della terza scuola ma senza risultato, e temo che la situazione non sia destinata a cambiare, nel senso che difficilmente la mia diventerà una COI (scuole piccole, poche classi…).

Non vorrei chiedere trasferimento perché le prime 2 scuole sono vicine a casa, ma sono stanca di dover girare 3 scuole: è brutto dirlo ma rischio di perdermi riunioni, iniziative, progetti in cui sono coinvolti le mie classi perché non riesco a stare dietro a tutto. Inoltre come avrai intuito, ho anche un bel numero di classi con verifiche da preparare, correggere, esami di licenza tutti gli anni in 3 sedi diverse, insomma un lavoraccio. Non sono la sola a essere in questa situazione, vero, ma per motivi vari, questa situazione comincia a pesarmi.  Se penso che non vi sono prospettive di miglioramento mi sento veramente scoraggiata. Vorrei sapere se si può fare qualcosa a parte la richiesta di ottimizzazione cattedra o se è meglio che inizi a pensare a chiedere trasferimento . inoltre l’ottimizzazione cattedre è una richiesta annuale, mentre io auspicherei a un cambiamento definitivo. Mi puoi consigliare?

Giovanna Onnis – Gentilissima Antonella,

ritengo anomala la composizione della tua cattedra che, essendo una Cattedra Orario Esterna,  dovrebbe essere costituita con al massimo tre scuole ubicate su non più di due comuni differenti , tenendo presente il criterio della facile raggiungibilità, da valutare in relazione alla rete stradale e all’esistenza di adeguati mezzi di trasporto pubblico.

La tua cattedra (COE), invece, da come riferisci, è composta con la combinazione di tre scuole su tre comuni. Sarebbe interessante approfondire la questione per conoscere i criteri seguiti dall’Ufficio scolastico della tua provincia nella costituzione delle Cattedre Orario Esterne.

Per rispondere, comunque, al tuo quesito ritengo utile fare una premessa che riguarda la composizione delle cattedre orario esterne, la cui definizione è prerogativa esclusiva dell’ufficio scolastico provinciale. L’ufficio preposto, infatti, in fase di definizione dell’organico di un’istituzione scolastica, può modificare la composizione delle COE cambiando la scuola o le scuole di completamento senza mutare la sede di titolarità.

Nel tuo caso, quindi, se non vi è un intervento dell’USP, in fase di elaborazione dell’organico della tua scuola di titolarità, con modifica delle sedi di completamento della tua cattedra, le possibilità che hai per modificarla sono solo due:

1- richiesta di ottimizzazione o miglioramento cattedra, possibilità che deve essere prevista nella contrattazione integrativa regionale e che riguarda la possibilità di modificare per un anno la scuola o le scuole di completamento lasciando invariata la scuola di titolarità

2- richiesta di trasferimento su altra cattedra (COI o COE su stesso comune) che potrebbe evitarti l’inconveniente di una combinazione di sedi per te scomode, ma determinerebbe, se la tua domanda fosse accolta, la modifica della tua sede di titolarità

Purtroppo, per il momento, non posso fornirti altre indicazioni e non è possibile prevedere se in fase di contrattazione sulla mobilità 2017/18 e nel relativo CCNI saranno previste novità in merito

ads