Mobilità 2017/18: per regole e precedenze è indispensabile attendere esiti contrattazione e CCNI

Elisa – Sono  insegnante di sostegno alla scuola primaria in ruolo da tre anni. Lavoro e vivo in provincia X e vorrei passare in una scuola di un’altra regione che si trova più vicina a casa.  Ho anche l’invalidità di mio padre e la 104. Sarà possibile fare richiesta e spostarmi con il ruolo? Grazie!

Giovanna Onnis – Gentilissima Elisa, la risposta al tuo quesito è affermativa.

Potrai chiedere, infatti,  per il prossimo anno scolastico 2017/18,  trasferimento interprovinciale e se il sistema delle precedenze,  valido nel corrente anno scolastico,  sarà confermato anche nel prossimo CCNI, potrai usufruire, come referente unica di tuo padre disabile, della precedenza determinata dalla legge 104, sempre che tuo padre sia titolare dell’art.3 comma 3 nel senso che vi sia la connotazione di gravità.

Per avere conferma, comunque,  è indispensabile attendere gli esiti della contrattazione tra sindacati e MIUR.

In data odierna è stato firmato un primo accordo e questo fa ben sperare che la contrattazione  si possa concludere con la pubblicazione del CCNI entro il mese di gennaio. http://www.orizzontescuola.it/mobilita-accordo-firmato-anticipazione-si-scelgono-fino-a-5-scuole-addio-vincolo-triennale-modifica-tabella-titoli-60-assunzioni-30-mobilita-10-mobilita-professionale/

 

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads