Mobilità 2017/18: sarà possibile acquisire titolarità sia su scuola che su ambito territoriale

Barbara  – Gentilissimi di Orizzontescuola.it, chiedo in merito all’articolo “Mobilità docenti 2017, preferenze e titolarità scuola/ambito”  di Nino Sabella, se la titolarità che si otterrà su scuola in seguito alla prossima mobilità docenti, sarà triennale come da 107 o permanente?  Sarà inoltre possibile avere poi un elenco di tutte le modifiche che sono state apportate alla 107? Grazie di tutto, siete davvero una grande risorsa per noi docenti. Buon anno

Giovanna Onnis  – Gentilissima Barbara,

l’accordo sulla mobilità 2017/18 firmato in data 29 dicembre, rappresenta una prima e importante intesa di massima che dovrà portare alla stesura articolata del vero e proprio CCNI con l’esplicitazione chiara dei diversi punti.

Solo in seguito alla pubblicazione del nuovo contratto sarà possibile individuare con precisione  le novità previste rispetto a quanto stabilito nella legge 107.

In base a quanto risulta nell’accordo, si prevede una mobilità ancora su scuola e non soltanto su ambito territoriale con la possibilità di esprimere in un’unica domanda preferenze su scuola (per un massimo di 5) e preferenze su ambito (per un massimo di 10). Altra importante novità riguarda i soprannumerari su scuola che potranno essere trasferiti sia a domanda che d’ufficio sempre su scuola.

Per ulteriori dettagli sulle novità presenti nell’accordo ti invito a leggere il nostro articolo

http://www.orizzontescuola.it/mobilita-accordo-firmato-anticipazione-si-scelgono-fino-a-5-scuole-addio-vincolo-triennale-modifica-tabella-titoli-60-assunzioni-30-mobilita-10-mobilita-professionale/

Il trasferimento sia su scuola che su ambito determina comunque una titolarità “permanente” se non vi saranno esuberi negli anni successivi.

Titolarità su scuola o titolarità su ambito che non sono mai state di durata triennale.

Ciò che ha durata triennale, come stabilisce la legge 107, non è la titolarità, ma l’incarico in una scuola per il docente titolare nell’ambito. Si parla, infatti, di incarico di durata triennale che potrà essere rinnovato  purché  in coerenza con il PTOF  (comma 80 legge 107), ma nessun  limite temporale viene stabilito per la titolarità del docente.

ads