Passaggio di ruolo 2017/18: senza vincoli temporali come è sempre stato

Daniela – Sono un’insegnante di scuola primaria  immessa in ruolo il primo settembre del 2015.  Avendo superato l’anno di prova ed essendo in possesso dell’abilitazione per insegnare nelle scuole superiori, nella prossima mobilità vorrei chiedere il passaggio di ruolo.
A questo proposito, vorrei sapere due cose:
–  quando è possibile richiederlo;
– se potrò chiedere il passaggio di ruolo in una provincia diversa da quella di titolarità.
Ringraziandoti per il servizio che svolgi, ti porgo cordiali saluti.

Giovanna Onnis – Gentilissima Daniela,

se hai superato l’anno di prova nel ruolo di appartenenza e possiedi la specifica abilitazione, potrai sicuramente chiedere, per il prossimo anno scolastico 2017/18,  passaggio di ruolo dalla scuola primaria alla scuola secondaria II grado.

I termini per la presentazione delle domande devono essere ancora stabiliti. Per ora è stata firmato un accordo  che rappresenta un una prima e importante intesa di massima che dovrà portare alla stesura articolata del vero e proprio CCNI .

Solitamente al CCNI segue la pubblicazione dell’Ordinanza Ministeriale con la quale vengono rese note le date di presentazione delle domande per tutti gli ordini e gradi di istruzione. Quindi per questa informazione è necessario aspettare.

Sarà possibile chiedere passaggio di ruolo anche per  provincia diversa da quella di titolarità, e questo a prescindere dall’accordo firmato il 29 dicembre che prevede la possibilità di partecipare alla mobilità senza vincoli temporali.

Il vincolo triennale di permanenza nella provincia di immissione in ruolo non è mai esistito, infatti, per la mobilità professionale, per la quale le uniche condizioni sono sempre state due, cioè aver superato l’anno di prova ed avere il titolo necessario per il passaggio richiesto

ads