Visita specialistica fuori regione. Chiarimenti.

Assistente amministrativo – Salve sono una A.A.  a tempo indeterminato  lavoro in una scuola di Napoli  e devo effettuare effettuare un esame specialistico presso un  l’ospedale della Emilia Romagna. Vorrei sapere se il giorno precedente e successivo all’esame che mi occorrono per andare e tornare (occorrono 6ore di viaggio per volta in auto) possono  essere considerati di malattia e se si come vengono prescritti dal medico curante. Grazie

Paolo Pizzo – Gentilissimo Assistente,

l’art.55-septies, comma 5-ter, del D.Lgs.n.165/2001 stabilisce: “Nel caso in cui l’assenza per malattia abbia luogo per l’espletamento di visite, terapie, prestazioni specialistiche od esami diagnostici l’assenza è giustificata mediante la presentazione di attestazione rilasciata dal medico o dalla struttura, anche privati, che hanno svolto la visita o la prestazione.”

In base a tale normativa, come evidenziato anche dalla circolare del Dipartimento della Funzione Pubblica n.10/2011, ai fini della giustificazione dell’assenza per visite o prestazioni specialistica come assenza per malattia è sufficiente la presentazione da parte del dipendente della semplice attestazione rilasciata dal medico o dalla struttura anche privati che le hanno effettuate, senza alcun ulteriore adempimento o formalità aggiuntive (la giustificazione, ad esempio, che le medesime potevano essere effettuate solo in orari coincidente con quello di lavoro).

Pertanto, nel momento in cui il dipendente decide di imputare la visita specialistica a malattia ha solo l’incombenza di presentare l’attestazione rilasciata dal medico o dalla struttura, anche privati, che hanno svolto la visita o la prestazione. Il Dirigente non potrà quindi pretendere dal dipendente la “giustificazione” che la visita poteva essere effettuata solo in orario coincidente con quello di lavoro (il Dirigente non ha infatti nessuna discrezionalità in tal senso).

Inoltre, come previsto dalla Circolare Ministeriale n. 301/1996, nell’assenza possono essere ricompresi i giorni del viaggio: nel caso in cui la struttura pubblica o privata si trovi in un’altra città e il personale avesse bisogno dei giorni di viaggio per raggiungere la struttura, questi devono essere conteggiati e considerati a tutti gli effetti come “assenza per malattia”.

Dovrai quindi avvertire la scuola con un certo anticipo della tua assenza e che questa sarà imputata a malattia compresi i giorni del viaggio.

Al ritorno, a dimostrazione della visita effettuata furori regione presenterai l’attestazione rilasciata dal medico o dalla struttura che ha svolto la visita o la prestazione.