Concorso a cattedra: vincitori prove suppletive potranno superare in graduatoria vincitori prove ordinarie?

Mena – Gentilissima Lalla, ho letto da qualche giorno di queste prove suppletive, destinate ai ricorsisti Anief tra i quali i diplomati linguistici.Ora mi chiedo: cosa succede a quelle persone che, attenendosi al bando, non hanno utilizzato il titolo magistrale linguistico, seppur più favorevole, magari col il massimo punteggio, ma hanno fatto accesso con il titolo magistrale classico, preso da privatisti magari con un voto minimo? Devono, queste persone, vedersi passare avanti da altre che in realtà hanno meno titoli? Fra tante assurdità questa mi sembra il colmo. Grazie per l’attenzione

risposta – gent.ma, da un lato accogliamo la tua mail più come uno “sfogo” per la modalità con cui il concorso è stato condotto (il TAR ha appositamente rimandato la decisione sui ricorsi, rinviando a prove suppletive, modalità mai espletata finora) che come una richiesta di chiarimenti dal punto di vista normativo, dato che una risposta in questo senso non potrà esserci.

Si potrebbe rispondere che chi ha fatto questa scelta lo ha fatto per assicurarsi la partecipazione al concorso (certamente presentare un ricorso non vuol dire vincerlo, per cui chi ha concorso con il diploma magistrale linguistico ha “rischiato”), portando già a casa un risultato che per chi deve svolgere le prove suppletive (previste per aprile 2017) è ancora tutto da conquistare.

Ma soprattutto, tu stai ragionando in termini che non sono scritti nella normativa, ossia presupponi che i vincitori delle prove suppletive saranno inseriti a pettine nelle graduatorie di merito, magari già costituite da tempo. Noi non sappiamo dirti se questa è veramente l’intenzione del Ministero, dal momento che appunto la modalità prove suppletive è nuova e non esistente nella normativa sui concorsi della scuola e che nella nota del 9 gennaio 2017 il Miur non ha detto nulla in proposito.

Certamente una situazione non facile, di cui abbiamo parlato nell’articolo

Concorso a cattedra: sì alle prove suppletive, graduatorie di merito da rifare con inserimento dei nuovi vincitori?

Posted on by nella categoria Concorso docenti
Versione stampabile
ads