Punteggio di continuità: non si valutano gli anni di servizio in AP nella scuola di attuale titolarità

Stefano – Sono un insegnante della Scuola Secondaria di II grado.

Espongo di seguito la mia situazione:

a.s. 2013-14 – Immissione in ruolo                     – Anno di prova comune X
a.s. 2014-15 – Titolarità comune X                     – Servizio comune Y in assegnaz. provv.
a.s. 2015-16 – Titolarità comune X                     – Servizio comune Y in assegnaz. provv.
a.s. 2016-17 – Trasferimento;  Titolarità comune Y   – Servizio comune Y

Non contando l’anno di prova 2013-14 e l’anno in corso 2016-17, e considerato che ho prestato servizio nel  comune Y  (scuola di attuale titolarità) negli anni 2014-15 e 2015-16, i punti di continuità nella graduatoria d’Istituto dovrebbero essere:
2 pp. x 2 = 4 pp.

Chiedo cortesemente conferma sulla correttezza delle considerazioni che ho esposto. Grazie.

Giovanna Onnis – Gentilissimo Stefano,

mi dispiace, ma le tue considerazioni non sono corrette.

Prendendo come riferimento la tabella di valutazione allegata al CCNI valido per il corrente anno scolastico, non essendo stata ancora pubblicata quella per il prossimo anno, nel calcolo del punteggio di continuità si valutano gli anni di servizio continuativo prestati nella scuola di titolarità per la stessa classe di concorso e per la stessa tipologia di posto.

Per la domanda di trasferimento, tale punteggio si matura dopo tre anni, rimanendo  titolare nella stessa scuola, per la stessa classe di concorso e tipologia di posto, e il punteggio sarà di 2 punti ogni anno entro il quinquennio e 3 punti ogni anno oltre il quinquennio.

Per l’attribuzione del punteggio di continuità nella graduatoria d’istituto non è necessario, invece, come per la mobilità, aver prestato un servizio senza soluzione di continuità negli ultimi tre anni, ma si valuta subito dopo il primo anno.

Nella tua situazione, però, non puoi valutare nella continuità gli anni di servizio prestati in assegnazione provvisoria nella scuola di attuale titolarità, in quanto negli anni scolastici interessati eri titolare in altra scuola e in altro comune.

Quindi essendo per te il primo anno come titolare nella scuola non hai ancora maturato nessun punteggio di continuità neanche per la graduatoria interna in quanto l’anno in corso non si valuta.

Ti informo, inoltre, che l’assegnazione provvisoria interrompe la continuità e fa perdere il punteggio maturato nella scuola di titolarità

ads