Bonus docenti: è possibile rendicontare spese effettuate entro il 30 novembre, per i rimborsi occorrerà del tempo

Emanuela – Lo scorso novembre ho partecipato ad un corso di formazione a pagamento e pertanto vorrei richiedere il rimborso alla scuola della cifra spesa.

Se vado sul sito relativo al Bonus Docenti ho verificato che è possibile fare l’autocertificazione delle somme spese entro il 30 novembre 2016, ma non mi risulta che alle scuole sia stata data indicazione di come poi rimborsare i docenti; questa circolare di chiarimento doveva essere pubblicata nel mese di dicembre.

Io allo stato attuale non ho completato l’autocertificazione anche perché, grazie alle segnalazioni di altri docenti, mi verrebbe azzerato il “portafoglio elettronico” della carta. Vi chiedo se avete qualche notizia in merito perché dalla segreteria della scuola non ho avuto informazioni più chiare di queste.

Vi ringrazio per la collaborazione.

Cordiali saluti

risposta – gent.ma Emanuela, rispondiamo alle sue due richieste.

E’ vero che alle scuole non è stato ancora indicato come rimborsare tali spese effettuate, e probabilmente passerà ancora del tempo. Ne abbiamo parlato in

Bonus 500 euro: le scuole non possono ancora restituire i soldi spesi prima del 30 novembre

E tuttavia, se ti interessa spendere la somma residua, l’operazione va compiuta altrimenti non potrai accedere al resto dei 500 euro custoditi nella piattaforma.

In ogni caso tale rendicontazione va fatta entro il 31 agosto 2017, ma non è detto che entro tale data riceverai il rimborso. Inoltre, se hai deciso di attribuire tali spese alla carta del docente, rendicontarle adesso o ad es. nel mese di maggio, non cambia nulla.

Bonus 500 euro: somme residue scorso anno possono essere spese presso qualsiasi esercente e rendicontate in segreteria. Scadenza 31 agosto 2017

Un’ultima cosa. L’indicazione fornita dai colleghi, detta in questa maniera, è una “bufala”. La rendicontazione infatti non azzera il portafoglio, ma una volta emessa, la somma dei 500 euro viene decurtata della cifra rendicontata (anche in attesa del rimborso).

Ci sono stati purtroppo colleghi che hanno utilizzato male la piattaforma e non seguendo le istruzioni, è vero, hanno azzerato il portafoglio, ma questo non dipende dalla rendicontazione, ma dall’errore commesso. Dato che sei stata avvertita, sicuramente tu starai attenta al primo accesso.

Bonus 500 euro. Alcuni docenti già a quota zero senza aver speso

Detto questo, non comprendiamo la reticenza alla rendicontazione, dato che essa è un passo indispensabile per poter accedere al resto della somma a tua disposizione per l’a.s. 2016/17, se ti interessa usufruirne.

Posted on by nella categoria Bonus 500 euro
Versione stampabile
ads ads