Bonus 500 euro : quando sarà rimborsato l’importo speso nel periodo 1° settembre-30 novembre 2016 regolarmente autocertificato?

Simone – Sono un docente neo immesso in ruolo nella secondaria di primo grado. Quest’anno ho usufruito parte del bonus relativo alla carta del docente prima dell’apertura ufficiale della piattaforma. Quando ho fatto l’accesso per la prima volta alla suddetta piattaforma, mi è stato chiesto se avessi sostenuto delle spese, e ho risposto di si, inviando tutta la relativa documentazione. La piattaforma mi ha quindi rilasciato un’autocertificazione da portare alla segreteria della mia scuola e così ho fatto.


Il problema è che la segreteria non sa che farsene di questo foglio, e non sa come riaccreditarmi le spese da me sostenute, che però sono già state automaticamente scalate dal bonus di 500 euro.
Come posso risolvere questo problema?  Esiste una circolare con delle istruzioni per la segreteria relative a questo tipo di rendicontazione? Grazie mille e cordiali saluti.

Giovanna Onnis – Gentilissimo Simone,

esiste normativa al riguardo ed è il DPCM del 28 novembre 2016 dove si stabilisce che le somme relative all’anno scolastico 2016/2017 spese dal singolo docente prima dell’attivazione della piattaforma ministeriale, nel periodo dal 1° settembre 2016 al 30 novembre 2016,  devono essere  registrate e comunicate al MIUR tramite l’applicazione.

Come stabilisce l’art.12 comma 3 del succitato DPCM,  le relative somme sono erogate ai diretti interessati, previa rendicontazione, dalle istituzioni scolastiche.

Quindi, tramite l’applicazione web cartadeldocente.istruzione.it,  hai correttamente generato l’autocertificazione attestante i beni/servizi acquistati e gli importi spesi con il bonus erogato per il corrente anno scolastico.

Le disposizioni ministeriali prevedono che questa autocertificazione, corredata dei relativi scontrini e/o fatture di acquisto, dovrà essere consegnata alla scuola di servizio, il cui Dirigente scolastico avrà il compito di controllarne la conformità con quanto stabilito dalla norma.

Potrà essere disposto il rimborso a tuo favore della somma spesa e regolarmente rendicontata solo dopo l’emanazione di una circolare esplicativa che indicherà alle scuole come dovranno agire.

Con una nota il MIUR chiarisce che  “attraverso una procedura informatica, i cui dettagli operativi saranno forniti in una successiva circolare nel mese di dicembre, le informazioni necessarie al pagamento saranno acquisite da questo Ministero e inviate alla società CONSAP che provvederà alla liquidazione della somma complessivamente spettante all’istituzione scolastica, ai fini del successivo pagamento da parte di quest’ultima ai docenti interessati”

Si tratta quindi di avere pazienza e aspettare la circolare che indicherà la procedura che dovrà seguire la scuola per disporre il rimborso a tuo favore

ads ads