Graduatoria interna di istituto: il docente arrivato nella scuola quest’anno sarà in coda a prescindere dal punteggio

Clara – Sono una docente su sostegno scuola superiore secondo grado assunta in ruolo nell’anno scolastico 2015/2016 su sede provvisoria sulla scuola X, che ha acquisito la  titolarità nell’anno scolastico 2016/2017 su scuola Y a seguito di domanda soddisfatta con le procedure di mobilità previste dalla legge 107.

Chiedo cortesemente, in relazione alla mobilità 2017/2018 – individuazione dei perdenti posto -, come verrò collocata nella graduatoria interna di istituto della scuola Y ?:

– a pettine in base al punteggio posseduto?

– oppure sarò considerata come ultima arrivata e quindi collocata in coda?

– ai fini del punteggio può essere calcolato l’anno in corso?

In attesa, Vi ringrazio sentitamente per la vostra cortesia e per il lavoro affidabilissimo che svolgete per il mondo della scuola.

Giovanna Onnis – Gentilissima Clara,

il corrente anno scolastico rappresenta per te l’anno di arrivo nella scuola di titolarità e, in base alla normativa (art.20 comma 9 del CCNI 2016/17 che sarà confermato anche per il 2017/18), sarai collocata in coda nella graduatoria interna a prescindere dal punteggio.

Se, nella scuola,  si trovano altri docenti nella tua situazione sarete tutti collocati in coda e posizionati in base al punteggio. A parità di condizioni e punteggio avrà priorità il docente con maggiore età anagrafica.

Il calcolo del punteggio seguirà gli stessi criteri utilizzati nel corrente anno scolastic, come indicato nella tabella di valutazione che sarà allegata al CCNI 2017/18 e, come è sempre stato, l’anno in corso non si valuta.

ads ads